Calciomercato, facciamo il punto sulle altre di Serie A

Serie A, -7 alla chiusura del mercato: cosa manca squadra per squadra
Non solo Luka Modric e Sergej Milinkovic-Savic. La Serie A si appresta a vivere gli ultimi 7 giorni di questa scoppiettante sessione di calciomercato estivo.

Numerosi sono i colpi rimasti ancora in canna alle società italiane, dalle big, con i super colpi a centrocampo passando per il valzer di punte che potrebbe animarsi nella lotta retrocessione. Abbiamo fatto il punto, squadra per squadra, a -7 giorni dal gong.ATALANTA – La squadra è virtualmente completa con la svolta che potrebbe ma passare dall’accesso ai gironi di Europa League. In quel caso un’ultimo rinforzo nel reparto arretrato potrebbe pertanto essere concluso. Piace Bonifazi, per una linea a 3 tutta italiana.

BOLOGNA – Un centrale di difesa e un centrocampista che dia il cambio a Pulgar e Dzemaili. Tonelli resta in pole mentre a centrocampo Inzaghi chiama Pinato, sua vecchia conoscenza a Venezia.

CAGLIARI – I quattro colpi messi a segno sono di grandissimo livello, ma soprattutto nel reparto arretrato serve ancora qualche cosa. Un centrale di difesa e un terzino fluidificante. Zapata (del Milan), Kannemann e Peluso sono trattative da chiudere in fretta.

CHIEVO – Il caos plusvalenze ha condizionato un mercato sostanzialmente nullo. La squadra è la stessa dello scorso campionato con Castro in meno. Serve un centrocampista al suo posto e un alternativa a Stepinski dinanzi.

EMPOLI – Un terzino e due centrocampisti, specie se il trasferimento di Krunic al Torino si concretizzasse. Lo scambio con Acquah risolverebbe una prima parte del problema, ma per la lotta salvezza serve qualche cosa in più.

FIORENTINA Numerosi colpi sulla trequarti pochi pochissimi al centro al campo ove con la partenza di Badelj manca un vero sostituto. Dabo non può essere una certezza, per questo dinanzi alla difesa seve un colpo di quantità e qualità. Sturaro resta un intento, possibile, ma per Corvino la priorità restano le piste “esotiche”.

FROSINONE – Un centrocampista e un difensore affidabile nella corsa salvezza oltre a un colpo di qualità nel reparto avanzato. L’idea Cerci non decolla, mentre Aquilani e Danilo restano affari da ultima adesso.

GENOA – Una mezzala e un terzino che possa rimpiazzare il possibile partente Laxalt. L’asse con il Milan per Antonelli e Bertolacci si è raffreddata, quella con la Juve per Sturaro dopo la botta Favilli no.

INTER – Il sogno Modric o un centrocampista centrale di grande fisicità al suo posto e un esterno d’attacco/seconda punta che porti gol accanto a Lautaro Martinez, Icardi e Perisic. Keita è il profilo giusto.

JUVENTUSLa squadra più completa d’Italia con due calciatori in ogni ruolo continua a cercare un centrocampista centrale di grandissimo livello in caso di partenza, per lo meno numerica di Stefano Sturaro. Il sogno resta Milinkovic-Savic.

LAZIO La priorietà per il patron Lotito è quella di non perdere la propria stella Milinkovic-Savic. In caso di addio la zona centrale del campo dovrà essere rifondato. Serve pure un vice-Immobile più credibile di Caicedo.

MILANDue colpi a centrocampo, uno nel ruolo di vice-Kessie e un altro come possibile titolare indiscusso, magari da regista dinanzi alla difesa. Bakayoko potrebbe pertanto essere la soluzione ideale per colmare entrambi i vuoti, ma il sogno pure per i rossoneri resta Sergej Milinkovic-Savic.

PARMA – Cercare la salvezza senza un bomber di razza e qualità sulla trequarti è sempre un’affare complicato. Balotelli e Lapadula sono i sogni per l’offensiva, sulla trequarti Faggiano cerca passaggi vincenti con un’età futuribile. Kastanos, Sprocati, ma pure il ritorno in Serie A di Sansone. A centrocampo un colpo low-cost.

ROMA – Di Francesco è stato sibillino dopo l’ultima amichevole: “ho dovuto adattare Schick sulla corsia laterale destra perchè non avevo un esterno mancino agli ordini con il forfait di Under”. Messaggio ricevuto da Monchi che in quel reparto sta provando la botta Suso. Occhio al colpo al centro al campo, Gonalons non convince e N’Zonzi è ancora sul mercato.

SAMPDORIA – Serve un centrocampista centrale di grande affidabilità e fisicità che prenda il posto di Torreira. Tante trattativa in ballo (Ekdal, Sergi Samper…), poca concretezza, in questo modo come nel reparto arretrato ove con il congedo di Silvestre serve un rinforzo di esperienza.

SASSUOLO – Un centrocampista centrale serve come il pane e il pressing su Locatelli lo testimonia. Clemenza della Juve è l’alternativa ma la priorità resta un colpo nel reparto arretrato con Bonifazi e Andreolli in cima alla lista dei desideri. Tuttavia vada a finire, tutti colpi italianissimi.

SPAL – I ferraresi sono ancora alla ricerca di un centrocampista centrale di esperienza per dare il cambio a Viviani e Schiattarella. Valdifiori, Grassi e Di Gennaro. Nelle ultime battute un colpo nel reparto arretrato giorno la partenza di Salamon.

TORINO – Un terzino fluidificante, un centrale di difesa, un centrocampista centrale e una punta di grande affidabilità. Da Ola Aina a Krunic, passando per Gonalons e Juan Jesus, il team di Mazzarri non è completa. Il sogno ma rimane Simone Zaza.

UDINESE – â€‹Un bomber affidabile e un centrale di difesa. Per Lapadula è duello col Parma, ma restano vive la pista Cornelius e la scommessa Pinamonti. Nel reparto arretrato Danilo è in uscita dopo la lite con Pradè, andrà sostituito.

Fonte:CalcioMercato.com
Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail