Napoli, continua la sagra dei portieri: ora Mignolet e Vorm

Manca un portiere, sarebbe l’ultimo tassello, e ce ne vuole uno che abbia in sé una serie di caratteristiche non agevoli da mettere assieme.

Dunque: un portiere che abbia esperienza, che arrivi a titolo temporaneo (poco oneroso, possibilmente), che stia nella “terzina” e ma non rappresenti una preoccupazione per Alex Meret, che prima o in seguito rientrerà e dovrà prendersi il futuro, in libertà assoluta e con la possibilità di non ritrovarsi con una cappa opprimente intorno a sé.

Ma un portiere che ad ogni modo offra garanzia, chiaramente, che aggiunga valore all’organico, lo arricchisca e lo assecondi: Ospina praticamente non c’è più, depennato dalla lista nella quale era stato inserito senza troppa certezza, e non certo per le sue qualità: la proposta del Besiktas rappresenta una tentazione e riduce i concorrenti, nei quali potrebbe entrare ora con Mignolet pure Vorm.

Napoli, niente campagna abbonamenti per i lavori al San Paolo!

OCHOA AVANTI – E’ stato tutto abbondantemente scritto, ma val la pena di ricordarlo: Guillermo Ochoa è il preferito, resta dinanzi agli altri, ha già offerto il proprio gradimento e attraverso i propri manager pure la disponibilità, come se fosse una stretta di mano. La difficoltà è nella formula del trasferimento: il Napoli non intende ritrovarsi con l’obbligo del riscatto, nel prestito da avviare; allo Standard Liegi, ovviamente, ritengono che questo sia un principio inderogabile. Le strade del mercato sono infinite e pure il destino dello Standard Liegi in Champions può incidere: martedì c’è il ritorno del preliminare in casa dell’Ajax e l’eventuale eliminazione finirebbe per spalancare alla cessione, per la quale c’è Ochoa che spinge.

Fonte:CorSport
Image: Getty

Ultimissime Notizie Calcio Napoli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail