De Laurentiis: «Con Ancelotti Napoli più forte. Sarri gioca a memoria»

«Siamo più forti dell’anno scorso. Non era lecito pensare che Ancelotti continuasse con la stessa idea di calcio di Sarri: ha un gioco magnifico, non ha niente da dimostrare, ha trovato il successo tanto e di conseguenza l’ho preso per restare tranquillo e sereno».

Sono le parole di Aurelio De Laurentiis nell’intervista concessa a Sky Sport alla fine della vittoria del Napoli sul Toro, match della quinta giornata di Serie A. «Le modalità con le quali si sviluppa il gioco di Carlo è d’esempio, ognuno è utile alla causa ma nessuno è indispensabile – ha aggiunto il patron del club partenopeo, disquisendo del tecnico Ancelotti -. Durante la preparazione estiva mi sono accorto di uno stile diverso a 360 gradi. Il gioco del calcio deve rimanere un gioco, che deve farci divertire con passione, disciplina e sportività. Coppa Campioni? Non ho capito perchè il Liverpool è in terza fascia e noi in seconda fascia, l’ho già detto a Marchetti (direttore delle competizioni Uefa, ndr): a me viene da ridere, ci sono delle cose che non stanno in celo né in terra».

LA FRECCIATA – «La vita è bella allorchè non scorre sempre tutta uguale, e con Ancelotti la vita scorre divertente…– ha viceversa detto a Dazn -. Ho rivisto Mertens che fa gioco. Con Sarri si giocava a mente, in uno spazio di campo più stretto, ora si varia di più. Quando ho preso Ancelotti, sapevo di aver preso un tecnico di esperienza che mi fa stare tranquillo, e in questo avvio di stagione la serenità non mi è mai mancata».

Fonte:CorSport

Image: Getty

Ultimissime Notizie Calcio Napoli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail