Napoli, Ancelotti: 'Imprecisi e sfortunati sotto porta. Insigne? L'ho visto poco brillante in allenamento'

Notizie Napoli Napolimania: Ancelotti via subito! O trovi la chiave della fiducia | Primapagina

Ed adesso Aurelio De Laurentiis allontani Carlo Ancelotti. Perché, se, come si è sostenuto in settimana sul CorSport, finisce qui la lotta scudetto del Napoli, se il 6 ottobre è fallito l’obiettivo stagionale definito dal tecnico, allora meglio salutarsi subito, caso mai assumendosi le giuste responsabilità e pensando ad una rescissione consensuale. Perché, se è vero che da ottobre a maggio sarà un lento trascinarsi, allora il Napoli viri su Allegri, Spalletti, Gattuso: mai come quest’anno di ottimi tecnici liberi ce ne sono tantissimi. Pure perché, se l’obiettivo è lottare finalizzato alla vittoria, questo Napoli non può certo lottare finalizzato alla vittoria la Champions. E lottare finalizzato alla vittoria la Coppa Italia, francamente, è un insulto alla carriera di Carlo Ancelotti.

 

L’ULTIMA CHANCE –  Quella appena esposta è una contro-provocazione legata a quanto si è detto la scorsa settimana. Ed adesso che c’è la sosta, ci sono altre due settimane, nelle quali le polemiche spunteranno come funghi, ove si analizzerà dai più svariati (e forse pure improvvisati) punti di vista, perché il Napoli non gira. I dati sono eloquenti: nel ciclo di partite fra Cagliari, Brescia, Genk e Torino, il Napoli ha siglato solo due gol tutte e due nella stessa gara. Ciò che doveva essere il filotto che segnava il ritorno in pompa magna del Napoli nella corsa a tre per lo scudetto si è trasformato nello specchio della scarsa fiducia di una formazione, in un ricordo del secondo anno di Benitez che già si affaccia nella mente dei supporter azzurri. Ancelotti può ovviare a tutto questo, ha l’ultima possibilità di non cestinare il terzo anno di carriera dopo Monaco di Baviera ed il primo sulla panchina del Napoli. Perché la Champions non sarà vinta dal Napoli ma può tuttavia regalare grandi soddisfazioni, perché un filotto di 10 vittorie consecutive in campionato è nelle gambe e nelle capacità del Napoli.

FIDUCIA –  Il Napoli deve ritrovare fiducia nelle giocate, un gioco che consenta alla squadra di ritrovarsi, un’anima tattica nella quale riscontrarsi. Chi sostiene che il Napoli giochi senza grinta mette in forse la professionalità dei suoi giocatori e si sbaglia. Il desiderio di Ancelotti di sviluppare un calcio liquido, con giocatori che ricoprano più ruoli nello specifico in fase di possesso, adesso, sta fallendo. Rimane da comprendere se tutto il roster a sua disposizione è preparato ad affrontare questa evoluzione senza prima un’anima consolidata. Mazzarri prima e Sarri in seguito ottennero grandi risultati codificando principi ed imprimendoli nella mente dei giocatori: poche cose fatte bene. Il grande dilemma è comprendere che strada seguirà Ancelotti

 

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli

NapoliCalcio24.com è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!

Leggi anche