Diritti tv, Serie A divisa: chi avrebbe votato DAZN e chi no. Juve contro Dal Pino

Diritti tv, Serie A divisa: chi avrebbe votato DAZN e chi no. Juve contro Dal Pino

Testa a testa DAZN-SKY per i diritti TV del prossimo triennio in Serie A, ma con la prima emittente nettamente favorita vista la distanza economica fra le due offerte (840 contro 750 milioni di euro). Ieri, i venti club non hanno deciso, ma non sembrano esserci grossi dubbi: dieci club erano difatti già favorevoli a votare e lo avrebbero fatto per DAZN (ne servono 14 per approvare). Ma gli altri dieci club non sarebbero contrari, come minimo non tutti: la loro preoccupazione è legata alla contrattazione con i fondi e al timore che chiudere subito con Dazn avrebbe comportato chiudere quella porta. Si tratta, secondo la ricostruzione del Corriere dello Sport, di: Roma, Torino, Bologna, Sassuolo, Parma, Genoa, Sampdoria, Benevento, Crotone e Spezia. Per la cronaca, si sarebbero appunto astenuti in caso di votazione. In questo modo, ieri il patron Dal Pino, contro il parere delle big (la Juve, stizzita dalla decisione secondo il giornale romano, ma pure Milan e Lazio sono davanti a tutti, tutte convinte che votando si sarebbe arrivati tuttavia a un sì a Dazn), ha optato per il rinvio della questione alla prossima settimana, con tutta probabilità mercoledì. Con Juve, Milan e Lazio, già favorevoli a Dazn ci sarebbero in questo modo Atalanta, Inter, Napoli, Cagliari, Fiorentina, Hellas Verona e Udinese.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

NapoliCalcio24.com è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!

Leggi anche