Serie A flop – Le squadre italiane non le più vecchie, ma si affidano troppo a calciatori esperti

Serie A flop - Le squadre italiane non le più vecchie, ma si affidano troppo a giocatori esperti

La Serie A non è un torneo per giovani. Un mantra che ripetiamo da diversi anni, nonostante i tentativi (rari) di alcune società di investire sul talento. Ma il nostro torneo non è il più vecchio dei top-5 europei. Secondo i dati riportati da Transfermarkt, la palma dell’età media più alta spetta alla Liga, dinanzi alla Serie A e alla Premier League. Staccatissime, a conferma del grandissimo lavoro di rinnovamento (e svecchiamento) operato negli ultimi anni, Bundesliga e Ligue 1.

Età media nei top-5 campionati euTransfermarkt)
Ligue 1 25,5
Bundesliga 25,6
Serie A 27,1
Premier League 27,1
LaLiga 27,7

Nello specifico, in Francia e in Germania non esistono rose che superino i 27 anni di media, mentre ce ne sono dieci sotto i 25,5. Lione, Monaco e Lille, le principali rivali del Paris Saint-Germain nella corsa al titolo, sono squadre “giovanissime”, in questo modo come Lipsia ed Eintracht. Il Bayern campione ogni cosa, con i suoi 26,2 anni di media, è fra le più esperte. In Premier solo in due scendono sotto i 26 anni (fra cui il Manchester United), mentre nella Liga ce ne sono addirittura tre sopra i 29 e 15 sopra i 27. Nessuno scende sotto i 25: il Barcellona ha la media più bassa insieme al Valencia (25,6). Cosa succede in Italia? L’Hellas Verona, con 25,5, è la squadra più adatto ai giovani. Restando solo alle squadre che hanno partecipato alle coppe europee, la situazione è la seguente:

Età media delle rose delle squadre italiane impegnate nelle Coppe europee 2020/21 (dati Transfermarkt):

Inter 28,7 (più alta in assoluto)
Lazio 28,6 (seconda più alta)
Juventus 27,7 (settima più alta)
Atalanta 26,9 (nona più bassa)

Roma 27,5 (ottava più alta)
Napoli 26,9 (ottava più bassa)
Milan 25,6 (seconda più bassa)

Facendo un confronto con le qualificate agli ottavi di Champions, conseguentemente, emerge che il Milan ha la più bassa età media, mentre Inter, Lazio e Juventus hanno di gran lunga le più alte. Questi dati trovano un’ulteriore conferma nell’analisi degli 11 più vecchi schierati in Champions fino a ieri in serata:

Età media delle rose delle squadre che hanno conquistato l’ammissione ai quarti della Champions 2020/21 (dati Transfermarkt):

Real Madrid 27,4
Manchester City 27
Chelsea 26,9
Liverpool 26,5
Bayern Monaco 26,2
Paris Saint-Germain 25,8
Borussia Dortmund 25,4
Porto 25,9

Undici titolari con l’età media più alta nella Champions 2020/21
Inter età media 30,9 anni (21/10 vs. Borussia Mönchengladbach)
Lazio 30,5 (24/11 vs. Zenit)
Basaksehir 30,3 (20/10 vs. Lipsia)
Zenit 30,2 (04/11 vs. Lazio)
Lazio 30,2 (23/02/2021 vs. Bayern)
Basaksehir 30,1 (24/11 vs. Manchester United)
Juventus 30 (08/12 vs. Barcellona)
Basaksehir 29,9 (04/11 vs. Manchester United)
Olympiacos 29,9 (27/10 vs. Porto)
Juventus 29,9 (04/11 vs. Ferencvaros)

Nello specifico, in Francia e in Germania non esistono rose che superino i 27 anni di media, mentre ce ne sono dieci sotto i 25,5. Lione, Monaco e Lille, le principali rivali del Paris Saint-Germain nella corsa al titolo, sono squadre “giovanissime”, in questo modo come Lipsia ed Eintracht. Il Bayern campione ogni cosa, con i suoi 26,2 anni di media, è fra le più esperte. In Premier solo in due scendono sotto i 26 anni (fra cui il Manchester United), mentre nella Liga ce ne sono addirittura tre sopra i 29 e 15 sopra i 27. Nessuno scende sotto i 25: il Barcellona ha la media più bassa insieme al Valencia (25,6). Cosa succede in Italia? L’Hellas Verona, con 25,5, è la squadra più adatto ai giovani. Restando solo alle squadre che hanno partecipato alle coppe europee, la situazione è la seguente:

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio