L'Udinese contro il Napoli parte bene, ma dopo emerge un'inattesa fragilità

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
L'Udinese contro il Napoli parte bene, ma poi emerge un'inaspettata fragilità

L’Udinese esce con le ossa rotte dal big match contro il Napoli, pure se nella prestazione bianconera di lunedì non tutto è da buttare. I friulani pure questa volta hanno migliorato ulteriormente l’approccio alla gara, con una prima parte di gara che aveva dato ottime sensazioni sulla truppa di Gotti. I problemi sono emersi dopo. I presupposti per segnare ci sono stati, ma i friulani non sono riusciti a realizzare, permettendo in questo modo ai partenopei di alzare subito la voce, prendendo il dominio dell’incontro.

L’Udinese esce con le ossa rotte dal big match contro il Napoli, pure se nella prestazione bianconera di lunedì non tutto è da buttare. I friulani pure questa volta hanno migliorato ulteriormente l’approccio alla gara, con una prima parte di gara che aveva dato ottime sensazioni sulla truppa di Gotti. I problemi sono emersi dopo. I presupposti per segnare ci sono stati, ma i friulani non sono riusciti a realizzare, permettendo in questo modo ai partenopei di alzare subito la voce, prendendo il dominio dell’incontro.

Bene dunque per circa venti minuti, mezz’adesso, dopo il disastro. Presi due gol, con i campioni del Napoli bravissimi a sfruttare un po’ di mancanza di cattiveria della difesa friulana, le zebrette sono sparite. Nel secondo tempo difatti si è registrata solo una possibilità per Pussetto, con Nacho in percussione che ha impegnato severamente Ospina. Due cose su cui lavorare dunque, la concretizzazione in match contro le corazzate, e in questo senso ci sarà subito un altro test probante contro la Roma, e il mantenimento della tensione pure allorchè il match pare ora mai finita.

Effettivamente contro la Juventus l’Udinese è stata brava a rimanere sempre aggrappata alla gara, riaprendola con il penalty di Pereyra e riagguantandola con Deulofeu. Chiaramente le disattenzioni di Szczesny hanno dato una mano importante, ma la mentalità è stata quella giusta per tutti e novanta i minuti. A questo giro non è successo e questo ha regalato un secondo tempo che ha portato alla prevedibile goleada.

Nella giornata odierna ci sarà la gara contro la Roma, chiaramente a livello tecnico tattico non ci potranno essere particolari miglioramenti o modifiche. Sicuramente tuttavia ci si aspetta una formazione capace di approcciare la gara con la stessa cattiveria mostrata nell’avvio di gara con i partenopei, mantenendo la voglia di incidere pure se le cose dovessero prendere una brutta piega. Questo difatti è un fattore indispensabile per riuscire a fare un balzo in avanti che in quel di Udine è atteso da diversi anni e che con i presupposti costruiti questa estate, può effettivamente arrivare nelle prossime settimane.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi