Balotelli: "Capisco se qualche interista mi ha odiato. Senza ADL sarei a Napoli da 10 anni"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Balotelli: "Capisco se qualche interista mi ha odiato. Senza ADL sarei a Napoli da 10 anni"

In una lunga intervista concessa a Dazn, Mario Balotelli ha ripercorso i suoi primi anni di carriera, facendo un bilancio sui momenti migliori e alcune esperienze passate: “Sono contento della mia carriera, ho vinto tutto a livello di club. Mi manca qualche cosa in nazionale, ed è qualche cosa che posso rimpiangere. Ma spero non sia troppo tardi”.

In una lunga intervista concessa a Dazn, Mario Balotelli ha ripercorso i suoi primi anni di carriera, facendo un bilancio sui momenti migliori e alcune esperienze passate: “Sono contento della mia carriera, ho vinto tutto a livello di club. Mi manca qualche cosa in nazionale, ed è qualche cosa che posso rimpiangere. Ma spero non sia troppo tardi”.

Che emozione è stata tornare in Nazionale?
“Ero veramente contento. Era uno stage, ma è stato emozionante perché non me lo aspettavo. Mi aspettavo tutto tranne quello. Spero l’Italia vada ai Mondiali. La Macedonia sulla carta è più debole, ma non è da sottovalutare. E non è da sottovalutare la Turchia”.

Il momento più bello?
“Gli Europei, sicuro. L’esordio lo metto dopo. L’esultanza con la Germania? Ero un po’ più magro, a questo punto sono più grosso. Se perdo un kg sono perfetto (ride, ndr)”.

Mancini cosa rappresenta per te?
“Nella mia carriera è lui che mi ha fatto iniziare con l’Inter. Aveva una situazione con Ibra che non stava molto bene, Adriano che c’era e ogni tanto non c’era. C’era Cruz, Crespo, qualunque allenatore non lo avrebbe fatto”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi