Napoli, Spalletti rimane in silenzio: col Torino verso la conferma dei titolari

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, Spalletti resta in silenzio: col Torino verso la conferma dei titolari

Nulla della vigilia per . A sorpresa ieri l’allenatore non s’è presentato, lasciando spazio in ultimo secondo (senza alcuna comunicazione ufficiale) al suo gruppo. Parola di conseguenza al vice Domenichini, i collaboratori tecnici Calzona e Baldini, il preparatore dei portieri Lopez, quelli atletici Cacciapuoti e Sinatti ed la partita analyst Beccaccioli, in un clima da ultima giornata allorchè a onor del vero ci sono tuttavia tre gare per blindare il terzo posto e ricavare tuttavia indicazioni prima di un mercato che si preannuncia caldissimo. Ciò che si attende in sostanza , presente pure ieri all’allenamento a Castel Volturno.

Nulla della vigilia per . A sorpresa ieri l’allenatore non s’è presentato, lasciando spazio in ultimo secondo (senza alcuna comunicazione ufficiale) al suo gruppo. Parola di conseguenza al vice Domenichini, i collaboratori tecnici Calzona e Baldini, il preparatore dei portieri Lopez, quelli atletici Cacciapuoti e Sinatti ed la partita analyst Beccaccioli, in un clima da ultima giornata allorchè a onor del vero ci sono tuttavia tre gare per blindare il terzo posto e ricavare tuttavia indicazioni prima di un mercato che si preannuncia caldissimo. Ciò che si attende in sostanza , presente pure ieri all’allenamento a Castel Volturno.

L’obiettivo era la Champions
Obiettivo di inizio stagione raggiunto nonostante le tante problematiche, il concetto espresso reiteratamente all’unisono, e nessun problema di preparazione con i dati sempre al top (ad paradossalmente i migliori dell’anno) la replica diverse volte del preparatore Sinatti, il più coinvolto dalle domande in assenza di Spalletti. E sui parecchi infortuni muscolari da non trascurare pure l’incidenza del : “L’80% del team è stata positiva e comporta problemi di inattività e rientro, ma pure strascichi perché il lascia uno stato infiammatorio. Dopo va fatta la differenza con quelli traumatici”, il chiarimento di Sinatti.

Squadra che vince non si cambia
Spalletti non lascia niente al caso e potrebbe confermare la formazione vittoriosa col . Rientra Lobotka rispetto all’ultima partita, ma Anguissa e Fabian sono parsi in crescita e dovrebbero essere loro ad iniziare la sfida di . Stesso discorso per in posizione esterna di destra, in pole su , con a sinistra intoccabile nonostante l’esperienza ai titoli di coda. Nonostante le perplessità espressi pubblicamente, non è semplice privarsi pure di dietro Osimhen: i due viaggiano ad un gol ogni 30′ insieme.

Image:Getty

Segui le Ultime News del
Segui le Ultime Notizie Napoli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi