Udinese, Marino: "Contro l'Atalanta successo qualche cosa mai visto in 40 anni di calcio"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Udinese, Marino: "Contro l'Atalanta successo qualcosa mai visto in 40 anni di calcio"

Il direttore dell’area tecnica, Pierpaolo Marino, ha proferito a SKY prima della gara contro la Juventus. “L’arrabbiatura non passerà, finché la classifica non ci darà ciò che vogliamo. Rimane il dispiacere per quella giornata incredibile, di vigilia, nella partita contro gli orobici perché in quarant’anni di calcio è successo qualche cosa che non si è mai visto”.

Il direttore dell’area tecnica, Pierpaolo Marino, ha proferito a SKY prima della gara contro la Juventus. “L’arrabbiatura non passerà, finché la classifica non ci darà ciò che vogliamo. Rimane il dispiacere per quella giornata incredibile, di vigilia, nella partita contro gli orobici perché in quarant’anni di calcio è successo qualche cosa che non si è mai visto”.

Ma le ha insegnato qualche cosa quella vigilia?
“No, non ho nulla da assimilare, se non la delusione, il dispiacere perché questo è uno sport ove tutti dovrebbero essere messi in condizione di giocare al massimo delle possibilità. Ho fatto qualche cosa come 34 campionati fra Serie A e B, una trentina di A, devo dire che un momento in questo modo irrazionale non lo avevo mai vissuto”.

Il nuovo protocollo la convince?
“Non abbiamo nulla di notificato, mi pare più logico. Se la vogliamo parametrare alla gara con gli orobici, facendo un calcolo sommario che abbiamo fatto pure se non sappiamo qual è il numero – aspettiamo la Federcalcio, spero la ponderino bene: i Primavera non professionisti, portieri o calciatori di movimento non devono andare sul terreno di gioco in A – mi riservo di giudicarlo… Mi pare una sconfitta per gli enti organizzativi, in maggior misura per la Lega, che a un anno di distanza da Juventus-Napoli si è sollecitato solamente adesso, dopo l’obbrobrio di Udinese-Atalanta, il parere del governo. Non ci si mette a legiferare a un paio di giornate dalla partita”.

Avete preso Benkovic, arriverà un altro difensore? Più facile Pablo Mari o Izzo?
“Vogliamo integrare un reparto competitivo. Benkovic è un acquisto prospettico, come avete visto dalle statistiche ha bisogno di recuperare, di essere ricondizionato. I nostri scout lo conoscono bene, ha qualità importanti, pazientamente lo metteremo in condizioni per esprimersi al meglio. È partito Samir e qualche cosa faremo tuttavia. Sicuramente un difensore, pure se nomi non ne faccio”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi