Napoli, Meret chiede continuità per il rinnovo: la squadra prende tuttavia tempo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, Meret chiede continuità per il rinnovo: il club prende ancora tempo

Altra serata a cena per il gruppo azzurro. Ieri in serata il patron Aurelio ha rivisto tutti nell’abituale ristorante di Pozzuoli, come ora mai avviene con regolarità sin dal post-, allorchè il portiere del club ha sentito il bisogno di intervenire. Da un lato per chiudere dignitosamente la stagione, dall’altro per comprendere eventuali criticità proprio nella fase in cui la squadra programma il futuro. Ed in questo senso ieri c’è stato il tanto chiacchierato incontro fra il Giuntoli e l’agente di che ma non avrebbe portato ad una decisione definitiva. Il rebus portiere per a questo punto continua.

Altra serata a cena per il gruppo azzurro. Ieri in serata il patron ha rivisto tutti nell’abituale ristorante di Pozzuoli, come ora mai avviene con regolarità sin dal post-, allorchè il portiere del club ha sentito il bisogno di intervenire. Da un lato per chiudere dignitosamente la stagione, dall’altro per comprendere eventuali criticità proprio nella fase in cui la squadra programma il futuro. Ed in questo senso ieri c’è stato il tanto chiacchierato incontro fra il direttore sportivo Giuntoli e l’agente di che ma non avrebbe portato ad una decisione definitiva. Il rebus portiere per a questo punto continua.

Rinnovo ad una condizione
Si tratta sicuramente della titolarità. Il portiere classe ’97 è quasi scaduto nel 2023 e sarebbe ben soddisfatto di rimanere – e di prolungare l’attuale accordo -, ma a patto di incassare realmente la fiducia di società ed allenatore che tradotto significa continuità da titolare. La preferenza di Spalletti, certificata dalle scelte settimanali, sarebbe viceversa fortemente orientata verso Ospina, quasi scaduto a giugno e che ha richieste importanti (oltre che pure altre proposte), ed una decisione dovrà essere presa a breve.

L’uno o l’altro
Pare chiaro che un’eventuale permanenza di Ospina (ora tutt’altro che semplice) significherebbe salutare e perdere gran parte dell’investimento fatto per strapparlo all’, includendo nella considerazione la scadenza contrattuale ed il poco spazio che ne ha condizionato il rendimento e svalutato il cartellino. Con la separazione del colombiano il ma dovrebbe intervenire tuttavia con un dodicesimo all’altezza ed in questo senso da diverse settimane si fa il nome di che arriva proprio al Maradona per salvare il suo .

Image:Getty

Segui le Ultime News del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi