Pioli racconta: "L'esonero è sempre ingiusto. L'unico che aveva ragione era Zamparini"

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Pioli racconta: "L'esonero è sempre ingiusto. L'unico che aveva ragione era Zamparini"

Cos’è l’esonero per Stefano ? Risponde l’allenatore del , ospite negli studi di Sport, citando pure un aneddoto risalente a , con dentro Zamparini: “Come ti arriva, è una mazzata. Ti impediscono di gestire o concludere qualunque lavoro e all’inizio ho sempre ritenuto ingiusti tutti, salvo quello di Palermo. Passato il dolore, provi a spiegarti i motivi e decidi le cose da portarti avanti e quelle no”.

Com’è andata a Palermo?
“Venimmo eliminati dal Thun ai preliminari di , con due pareggi da favoriti. Per questa ragione c’erano già difficoltà, dovevamo giocare a sul sintetico e io praticamente non mi ero inserito nell’ambiente. Sarà che la squadra veniva da una finale di Coppa persa un mese prima, sarà che c’era un nucleo da cambiare, ma sentivo di non essere entrato nella testa dei calciatori. Per questa ragione Zamparini mi dice che c’era sciopero e non si giocava la prima di . Gli dico di fare un’, mi dice che ci aveva già pensato lui, con il . Lavezzi, , … Perdiamo 3-1. Dopo torno al , vedo telecamere e giornalisti… I magazzinieri, entrato dentro, mi abbracciano. Mi chiama il patron e mi raggiunge da Mondello, durante un aperitivo assieme mi ha riferito che aveva delle sensazioni e che mi avrebbe esonerato tuttavia, alla prima . Meglio farlo subito e avrei trovato squadra, ho detto a lui che aveva ragione. Un mese dopo mi ha chiamato il e sono ripartito. Lui è stato in questo modo corretto e diretto che ci siamo continuati a sentire per tanto tempo”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi