Notizie Napoli Fantacalcio di redazione: condannato da Immobile, rinato con Piatek e il ‘Lapa’! Cronaca di una vitt…

Fantacalcio di redazione: condannato da Immobile, rinato con Piatek e il 'Lapa'! Cronaca di una vittoria inattesa


Il mio fine settimana di Fantacalcio? Una vera e propria Via Crucis: l’Athetic of Joy doveva offrire una risposta degna alla Fanta lega dopo due giornate sfortunate, in maggior misura in seguito al pareggio contro la capolista Fatiheam per solo mezzo punto: occorreva uno scossone sul campo, duro e concreto, per scacciare gli spettri della classifica e le nubi dalla testa di un Fanta tecnico in dubbio, me medesimo. 

In presenza di l’amico Angelo, con il suo Pescaramanzia: l’avversario peggiore a causa dell’antico legame fra le nostre due società, quasi un gemellaggio, che continua da ora mai tre anni, posizionato dinnanzi a me in classifica di due punti prima di scendere sul terreno di gioco. Il patema d’animo inizia sin dalle scelte di formazione, nonostante la prima partita sia il sabato e non il venerdì, come ora mai consuetudine da imprecazioni, per chi fa il Fanta: fiducia a Smalling nel reparto arretrato? Sì. Nandez o Freuler a centrocampo? Propendo per il primo. Ilicic o Kalinic dinanzi? Lo sloveno non parte titolare, ma il croato rischia di non giocare e portare a casa il 6 politico, considerato che Sampdoria-Roma è in forse per il maltempo. Tutto sommato scelgo l’atalantino. 

Angelo ha una gran bella squadra: Fabian Ruiz e Immobile sono gli spauracchi più temuti, e guarda caso la giornata inizia con un Lazio-Atalanta da farmi accapponare la pelle. Nella seconda frazione di gara le maledizioni sono maggiori di quelle lanciate da Gasperini: i biancocelesti capitolini rimontano da 3-0 a 3-0 con la doppietta su rigore di Immobile, Ilicic entra e gioca senza voglia, contribuendo al crollo atalantino. Dopo la prima partita sono già sotto di 7 Fanta punti (due gol e un assist per il numero 17 della Lazio), con il numero 72 dell’Atalanta che verosimilmente non prenderà la sufficienza. Mi crolla il mondo addosso.

Il Fantacalcio sa essere crudele e ingiusto, come la vita: per tale motivo in pochi anni ha conquistato (quasi) tutti gli appassionati di calcio in Italia, compresi noi addetti ai lavori. Fabian Ruiz mi getta ancor più nello sconforto, mettendo a referto  un altro assist in Napoli-Verona, per il primo gol di Milik. Sono trascorse soltanto due gare e la giornata pare già essere conclusa per il mio team: viceversa in serata l’ennesimo gol in questa prima parte di campionato da parte di Pjanic , definito benauguratamente da qualcuno dei miei rivali “poco fantacalcistico come giocatore”,  torna a darmi ossigeno e speranza.

Domenica contribuiscono nella fiducia pure gli assist di de Vrij e Gervinho, ma a una gara dal termine della contesa (ci sarebbe pure Brescia-Fiorentina in programma lunedì, ma né io né Angelo abbiamo sul terreno di gioco giocatori di quelle squadre) sono ad ogni modo sotto: in mano, in questa infinita partita di poker, ho tuttavia le carte Donnaurmma-Piatek, mentre Angelo conta su Rebic e Lapadula, considerato che Defrel, Llorente e Nestorovski, i suoi altri attaccanti fra campo e panchina, non sono scesi sul terreno di gioco.

E come molte volte capita, allorchè pare finita, avviene il Fanta miracolo: Piatek entra sul terreno di gioco e torna a segnare su azione dopo una vita, Donnarumma subisce due gol ma para il penalty di Babacar e in maggior misura…  Rebic e Lapadula non prendono il voto! I due attaccanti di Milan e Lecce effettivamente non giocano un minutaggio sufficiente per ricevere il 6 in pagella e conseguentemente Angelo, a causa di una congiuntura scalognata, gioca in 9: bene in questo modo, pure se non è mai cavalleresco vincere per superiorità numerica, in maggior misura contro un amico, che ha preso la decisione di lasciare pure Calhanoglu in tribuna facoltativamente tecnica, dopo le contestate esultanze con la casacca della Turchia. Da applausi.

La beffa per me era ad ogni modo nell’aria, perché il punteggio di 77,5 mi avrebbe di nuovo fatto fermare a solo mezzo punto dal terzo gol, e lui in 11 avrebbe totalizzato 72 punti, ovvero due gol: l’incontro termina tuttavia 2-0, arrivano tre punti che mi danno ossigeno, facendomi risalire al quarto posto, a -3 dal terzo e a 6 punti dalla vetta. Ma l’ansia della giornata mi fa comprendere che sarà un anno complicato e colmo di sofferenza: nel frattempo,, un grazie a Piatek e Lapadula, veri protagonisti di questa vittoria…inattesa!

@AleDigio89

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli

NapoliCalcio24.com è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!

Altre News