Torna avanti il Napoli: Petagna fa 3-2 al 77', l'Empoli punito da una palla inattiva

Napoli-Empoli 3-2, le pagelle: Petagna lotta e decide, bene Di Lorenzo. Bajrami il migliore

È vincente l’esordio in Coppa Italia del Napoli. La squadra di Gattuso ha la meglio di un ostico Empoli alla fine di un match sofferto ed equilibrato: Di Lorenzo, Lozano e Petagna rendono inutili gli sforzi degli ospiti, in gol per due volte con Bajrami, e trascinano ai quarti i campioni in carica.

NAPOLI

Meret 6 – Non può niente sulle due bellissime conclusioni di Bajrami, precise e chirurgiche. Dopo non è mai impegnato.

Di Lorenzo 6,5 – Inizia col piglio corretto, è il consueto motorino sulla corsia destra. Sblocca la gara con un tuffo da attaccante navigato, è sempre presente in fase offensiva.

Rrahmani 6 – Osservato speciale dopo il disastro di Udine, l’ex Verona soffre un po’ le buone trame della squadra avversaria ma è sempre preciso in marcatura.

Koulibaly 6,5 – Sbroglia diverse situazioni intricate, presenza vitale nella retroguardia di Gattuso, in maggior misura nel concitato finale.

Ghoulam 6 – Due di discese sulla fascia sinistra. Lozano non lo aiuta molto e va in imbarazzo sulle sortite offensive di Zappella. Lontano parente del giocatore che fu..

Demme 6 – Recupera diversi palloni a centrocampo e dopo prova a ripartire con pericolosità. Buona prova del mediano italo-tedesco, sempre nel vivo del match. (Dall’88’ Bakayoko s.v.).

Lobotka 5,5 – Per lui era un’opportunità importante per creare qualche pericolo a Gattuso e guadagnare posizioni nelle gerarchie. La sua partita, tuttavia, non è indimenticabile. (Dal 70′ Fabian Ruiz 6,5 – Buon ingresso dello spagnolo, che impegna Furlan sul punteggio di 2-2 e dopo sfiora il poker colpendo il palo).

Politano 6 – La sua rapidità crea sempre problemi a Terzic e alla difesa empolese. Ci prova senza fortuna, un po’ pigro nelle coperture. (Dal 61′ Insigne 6 – Il capitano si divora il 3-2 poco dopo il secondo gol di Bajrami, ma è sempre nel vivo e trascina i compagni all’affermazione).

Elmas 5,5 – Si accende a tratti, senza tuttavia riuscire a decidere il destino. Non pare precisamente a suo agio nella posizione di trequartista centrale. (Dal 70′ Zielinski 6 – Non si vede molto , ma il suo ingresso dà qualità agli azzurri e mette apprensione alla difesa ospite).

Lozano 7 – Una prestazione non proprio trascendentale, ma riesce ad ogni modo a essere decisivo: nella prima frazione di gare sigilla l’assist per Di Lorenzo e il gol del 2-1.

Petagna 6,5 – Aiuta la squadra e cerca di essere il punto di riferimento offensivo che serve al Napoli. Tira poco in porta, sempre da posizione defilata, ma è sua la zampata che porta gli azzurri ai quarti. (Dall’88’ Llorente s.v.).

Allenatore: Gennaro Gattuso 6 – Non una prestazione indimenticabile, e sicuramente lo farà notare ai suoi ragazzi. Una gara equilibrata fino in ultimo: merito di un Empoli mai domo e davvero in giornata, mentre il Napoli ha concesso troppo. La nota positiva sono le tre gol segnate e la capacità di tornare subito in vantaggio dopo i due pareggi empolesi.

EMPOLI

Furlan 5,5 – Torna a casa con tre gol sul groppone, uno dei quali su cui non è esente da colpe per un posizionamento in questo modo in questo modo. Non sempre chiude bene lo specchio, ma la sua partita termina con un gran numero di parate.

Zappella 5,5Lozano è un cliente complicato e contro la sua velocità fa fatica, viene saltato in concomitanza del gol di Di Lorenzo. Poco dipoi, l’errore da matita blu: sbaglia lo stop col messicano alle spalle, altra rete del Napoli.

Viti 6,5 – Tallona da vicino Petagna e più di una volta va in anticipo. Scala sugli esterni per bloccare le tante conclusioni della squadra avversaria. A 18 anni giocare con la sua personalità allo stadio Diego Armando Maradona non è scontato.

Casale 6 – E’ il giocatore difensivo a cui viene dato il compito di uscire in maniera aggressiva sul trequartista. Ogni tanto Elmas lo supera, ma tante altre fa buona guardia e lo contiene. Stesso discorso allorchè subentra Zielinski.

Terzic 6 – Chiude la diagonale quasi sempre bene su Politano. Suo l’assist per il secondo gol di Bajrami. Pure una macchia: quasi regala un gol al Napoli con un retropassaggio scellerato, ma il Napoli per sua fortuna non sfrutta l’opportunità. Dall’86’ Asllani s.v.

Haas 5,5 – Si lascia sfuggire Di Lorenzo sul gol dell’1-0. Tiene abbastanza bene con i colleghi di centrocampo nella prima frazione di gare, dopo cala. Dal 62′ Cambiaso 5,5 – Perde qualche pallone di troppo e fa fatica nel finale con le squadre allungate.

Ricci 6 – Allorchè gioca da sei, come dice il patron Corsi, nessuno lo nota. Pure nella giornata odierna fa il suo e oltre. Scherma la linea difensiva e si spinge in avanti, arrivando due di volte alla conclusione.

Damiani 6 – Combatte fino tutto sommato, reiteratamente si inserisce in area. E pazienza se ogni tanto deve lasciare scoperto uno spazio in cui Politano s’imbuca senza far male.

Bajrami 8 – Se gliel’avessero detto prima del match, che avrebbe segnato due gol di pregevole fattura al Maradona contro il Napoli, non ci avrebbe mai creduto. I suoi due tiri a giri sono perfetti, imprendibili per Meret. Vive una serata da sogno: un classe ’99 di cui sentiremo sicuramente parlare. Dall’85’ Baldanzi s.v.

Matos 7 – E’ sua la giocata della giornata: apertura in posizione esterna di destra, attacco dell’area e rovesciata balisticamente perfetta a colpire la traversa. Suo pure l’assist per l’1-1 di Bajrami. E’ il pericolo portiere per la linea difensiva del Napoli. Dal 62′ Moreo 6,5 – Calcia tre volte in porta, trovando sempre lo spazio corretto per spaventare il Napoli.

Olivieri 5,5 – Prova a combinare con Matos, ma non riesce ad incidere al pari del collega. Dal 72′ La Mantia s.v.

All. Paolo Cozzi (vice Alessio Dionisi) 6,5 – La capolista di Serie B gioca senza paura sul campo di una formazione che punta alla Coppa Campioni, e questo è tutt’altro che scontato. Bella manovra, in maggior misura nella prima frazione di gare. E grande atteggiamento, combattendo ovunque fino tutto sommato. Da rivedere i movimenti della linea difensiva, molte volte richiamata dal vice di Dionisi durante la gara. Ma l’Empoli è ampiamente promosso.

Meret 6 – Non può niente sulle due bellissime conclusioni di Bajrami, precise e chirurgiche. Dopo non è mai impegnato.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

NapoliCalcio24.com è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!

Leggi anche