Napoli-Granada 2-1, le pagelle: Gattuso sbaglia modulo. Svolta nel secondo tempo ma non basta

Napoli-Granada 2-1, le pagelle: Gattuso sbaglia modulo. Svolta nella ripresa ma non basta

Napoli-Granada 2-1

Le pagelle del Napoli (a cura di Raimondo De Magistris)

Meret 6 – Non è mai chiamato agli straordinari e non ha colpe sull’unico gol subito.

Maksimovic 5 – Non convince nemmeno questa sera e effettivamente Gattuso all’intervallo – allorchè deve inserire Ghoulam per tornare alla difesa a quattro – richiama lui in panchina. Dal 46esimo Ghoulam 6 – Positivo il suo impatto con la gara, assicura spinta offensiva e a tempo scaduto sfiora pure la rete del 3-1.

Koulibaly 6.5 – Il migliore della difesa del Napoli, che sia a tre o a quattro. Vitale il suo recupero per provare, da qui in avanti, a rialzare la testa in campionato. L’unica competizione che rimane.

Rrahmani 5.5 – Ha responsabilità sulla rete di Montoro, si perde il giocatore della zona centrale del campo del Granada su un cross dalla destra e gli permette – con un colpo di testa – di segnare un gol decisivo in chiave qualificazione.

Di Lorenzo 6 – Un po’ incerto da quinto di centrocampo, in maggior misura in fase difensiva. E’ molto più a suo agio nel secondo tempo, allorchè il Napoli torna alla difesa a quattro.

Fabian Ruiz 6.5 – Al di là del gol una buona prestazione in fase di impostazione. Supportato da una salute atletica che è sembrata nuovamente discreta, lo spagnolo era sempre nel vivo del gioco.

Bakayoko 6 – Netto salto in avanti rispetto alle ultime prestazioni. Fra i migliori del primo tempo, è lui a recuperare il pallone in avvio di partita da cui nasce la rete di Zielinski.

Elmas 5.5 – Gattuso cambia di nuovo la sua collocazione sul terreno di gioco e il risultato è tutt’altro che eccellente. Spaesato. Dal 60esimo Mertens 6 – Il suo ingresso dà maggior peso all’attacco del Napoli: è lontano dalla condizione migliore ma tuttavia di grande aiuto.

Zielinski 7 – Pronti, via e subito regala una perla: discesa per vie centrali, finta col destro, rientro sul sinistro e conclusione vincente. Bel gol, che purtroppo per il Napoli servirà a poco.

Politano 5.5 – Il peggiore della linea offensiva, non gli riesce mai questa sera la giocata interessante o risolutiva.

Insigne 6.5 – Cresce di condizione con l’avanzare della sfida. Nella prima parte della gara perfetta la sua punizione che si spegne sulla traversa, nel secondo tempo suo l’assist per il gol del 2-1 firmata da Fabian Ruiz.

Gennaro Gattuso 5 – Scende sul terreno di gioco col 3-4-1-2 per provare a non subire gol, ma il Granada trova il gol appena arriva il primo cross pericoloso dalla corsia destra. Nel secondo tempo corre ai ripari, il Napoli risponde bene ma è troppo tardi.

Le pagelle del Granada (a cura di Pierpaolo Matrone)

Rui Silva 6 – Una buona parata su Elmas, ma non il massimo né sul primo né sul secondo gol subito. Nel finale si guadagna la sufficienza grazie ad un miracolo su Ghoulam da distanza ravvicinata.

Foulquier 7 – Veloce e dalle lunghe leve, un osso duro per il Napoli sulla fascia. Ed è propositivo pure in fase offensiva: suo l’assist nella prima parte della gara per Montoro.

German 6 – Attento e preciso, arriva sempre prima di quelli in maglia azzurra sul pallone. Dà tutto e dopo un quarto d’adesso di primo tempo chiama il cambio. Dal 55′ Yangel Herrera 5,5 – Ci mette tanta cattiveria, invece ogni tanto pure troppa. Perde qualche pallone di troppo.

Duarte 6 – Ha vita facile sulle palle alte e concede poco pure con le imbucate. Cade ma alle finte allorchè viene puntato.

Neva 6,5 – Sfonda sempre sulla sinistra e fa partire parecchi cross verso l’area di rigore. Preciso pure nel posizionamento in fase difensiva. Esce in seguito per un infortunio. Dal 46′ Nehuen Perez 6 – Bada solo a chiudere gli spazi e difendere il vantaggio. Ci riesce tutto sommato bene.

Montoro 7 – Giganteggia a centrocampo per una frazione. Dà qualità e quantità, senza sbagliare niente. La rete è di chirurgica precisione e, in maggior misura, di una pesantezza unica: il corretto premio per una gran prestazione. Dall’83’ Vallejo s.v.

Eteki 5,5 – Perde un pallone sanguinoso nella prima parte della gara e fa partire in questo modo l’azione dell’1-0 del Napoli. Troppo irruento, commette parecchi falli.

Puertas 6 – Sempre la scelta giusta e tanto nel vivo dell’azione nella prima parte della gara. Si vede viceversa molto poco nel secondo tempo.

Gonalons 6 – Si abbassa sempre a supporto dei giocatori di difesa, ma viene sempre marcato dal trequartista avversario. Riesce tuttavia a cavarsela sempre, in seguito viene fermato da un infortunio. Dal 46′ Victor Diaz 5,5 – Sbaglia due di diagonali, dal suo lato arriva il secondo gol del Napoli.

Kenedy 5,5 – Entra nell’azione del gol di Montoro, s’impegna nel pressing, ma a differenza dell’andata è poco incisivo in fase offensiva.

Molina 5 – Partita complicata, contro la linea difensiva a tre del Napoli ha poco spazio e non si muove più di tanto per crearselo. Dall’84’ Soldado s.v.

Diego Martinez 6 – Piano-gara più accorto rispetto all’andata. Questa volta il Granada riparte meno e con quel gol a metà primo tempo si limita a arginare, consapevole di aver ben tre gol di vantaggio nel doppio confronto. L’organizzazione per tale motivo genere di partita è quella giusta e grazie alla stessa conquista uno storico passaggio agli ottavi di finale.

Meret 6 – Non è mai chiamato agli straordinari e non ha colpe sull’unico gol subito.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio