Napoli-Bologna 3-1, le pagelle: Zielinski da vero 10, Insigne il migliore. 7 per Skov Olsen

Napoli-Bologna 3-1, le pagelle: Zielinski da vero 10, Insigne il migliore. 7 per Skov Olsen

Napoli-Bologna 3-1

Le pagelle del Napoli (a cura di Raimondo De Magistris)

Ospina 5 – Brivido a inizio ripresa, allorchè Palacio intercetta (ma in modo irregolare) un suo rinvio. Serve a Demme un pallone pessimo in concomitanza del momentaneo 2-1.

Di Lorenzo 6 – Ottima prestazione in fase difensiva, attento e ordinato. Spinge meno del consueto perché il Bologna attacca molte volte e volentieri dalle sue parti.

Rrahmani 6.5 – merita di giocare titolare. Grande affidabilità ed efficacia negli interventi.

Koulibaly 6.5 – Torna sul terreno di gioco e il Napoli ritrova quelle sicurezze che sono mancate a Sassuolo.

Ghoulam 6 – Parte bene ma in seguito un altro, l’ennesimo infortunio lo costringe a lasciare il campo di gioco. Dal 22esimo Hysaj 6.5 – Prestazione lucida in fase difensiva contro un Bologna sempre pericoloso.

Fabian Ruiz 6.5 – Dai suoi piedi nasce l’azione del vantaggio. Cresce di salute atletica e conseguentemente pure le sue giocate stasera sono sembrate più efficaci.

Demme 6 – Uno degli insostituibili. Dà equilibrio, fornisce pure palloni interessanti: sull’azione che porta al gol di Soriano non riesce a gestire nel migliore dei modi il pallone difficile che gli serve Ospina.

Politano 6 – In questo modo in questo modo. E’ in buona condizione, pare sempre pronto alla giocata risolutiva ma non arriva. Al 34esimo ha sul destro il pallone per il 2-1 ma non è il suo piede e si vede. Nel secondo tempo viceversa ci riprova col suo piede e chiama Skorupski al grande intervento.

Zielinski 7 – Il suo assist per la rete di Insigne è da vero numero 10. Rimane sul terreno di gioco pure se non al meglio e nel secondo tempo fornisce un altro grande assist da consumato trequartista. Dal 79esimo Elmas s.v.

Insigne 8 – Dopo otto minuti il settimo gol in campionato in questo 2021. E’ per distacco il calciatore del Napoli più in forma in queste settimane e stasera gli sono bastati otto minuti per sbloccare una partita non semplice. Nel secondo tempo è bravo a firmare il 3-1 che seda subito il Bologna dopo il 2-1 di Soriano. Dal 79esimo Mario Rui s.v.

Mertens 5.5 – Ha fatto fatica, tante partite ravvicinate appena tornato agli ordini non aiutano a trovare brillantezza. Stasera ha messo altri minuti nelle gambe ma ora, ancor più importante, sarà una intera settimana di allenamenti a Castel Volturno per preparare la prossima gara di campionato. Dal 53esimo Osimhen 7 – Vitale il suo ritorno. La rete del 2-0, la spizzata da cui nasce il 3-1. Con Osimhen sul terreno di gioco (e in condizione) è un’altra musica.

Gennaro Gattuso 7 – Sceglie Rrahmani invece di Manolas e la scelta lo premia, perché con l’ex Hellas la linea difensiva è più solida. I cambi arrivano presentemente corretto, l’ingresso di Osimhen dà al Napoli lo sprint decisivo per portare a casa i tre punti.

Le pagelle del Bologna (a cura di Pierpaolo Matrone)

Skorupski 5 – Tre gol subiti e su uno di questi poteva fare qualcosina in più. Bella la parata su uno dei parecchi destri a giro di Insigne.

De Silvestri 5 – Un erroraccio in fase di rilancio regala ad Insigne (un incubo per lui stasera) il gol del 3-1 che chiude la sfida: la sua più grossa colpa.

Soumaoro 5,5 – Non bada ai modi, entra molte volte pure in maniera dura, ma è concreto. Meglio nella prima frazione di gare che nel secondo tempo.

Danilo 5 – Osimhen gli scappa via a campo aperto e non può far niente per contenerlo. Ma pure il posizionamento sulla linea non è sempre perfetto.

Mbaye 5 – Politano lo supera sistematicamente in velocità, mentre allorchè la palla ce l’ha lui va in imbarazzo sul pressing del Napoli. Dal 75′ Vignato s.v.

Poli 6 – La solita partita di quantità al centro al campo. Si sacrifica nella marcatura su Zielinski, si propone pure dinanzi. Dal 58′ Dominguez 5,5 – Bene in fase propositiva, ma lascia troppi spazi per le incursioni dei giocatori di centrocampo avversari.

Svanberg 5,5 – Molte volte richiamato da Mihajlovic per gli errati movimenti difensivi. Sbaglia gli scivolamenti e lascia il buco dinanzi alla difesa: contro il Napoli non si può. Disattento. Dal 76′ Medel s.v.

Skov Olsen 7 – Tutti i pericoli del primo tempo arrivano dal suo piede. Supera più di una volta sia Ghoulam che Hysaj, nella prima frazione di gare è a tratti incontenibile. Suo l’assist per il gol di Soriano. Dal 76′ Orsolini s.v.

Soriano 7 – Con il suo movimento a venire incontro porta sempre Koulibaly fuori dalla linea difensiva e imbuca alle sue spalle con grande precisione. Vitale per la manovra del Bologna, durante la seconda parte della gara trova un gran bel gol con un destro forte e preciso.

Sansone 5 – Che sia una serata no lo s’intende già dall’inizio, allorchè sbaglia diversi controlli e non ha il consueto piede caldo nel servire i compagni. Dal 65′ Barrow 5,5 – Un solo tiro in porta, da calcio di punizione. Troppo poco.

Palacio 6,5 – A febbraio ha compiuto 39 anni, eppure corre tuttavia come un ragazzino. Dal primo in ultimo minuto. Solo un miracolo di Ospina nella prima frazione di gare gli nega la gioia di un gol che sarebbe stato meritatissimo. Sempreverde.

Sinisa Mihajlovic 5,5 – Si presenta al Maradona con tante assenze, ma senza paura. Il Bologna gioca con coraggio, pressa alto, costruisce dal basso e si crea una miriade di palle gol. Ne concede tuttavia altrettante, sono i rischi della filosofia di gioco: la linea difensiva va registrata.

Ospina 5 – Brivido a inizio ripresa, allorchè Palacio intercetta (ma in modo irregolare) un suo rinvio. Serve a Demme un pallone pessimo in concomitanza del momentaneo 2-1.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio