Spezia, quante rimonte: dieci punti su 26 arrivati da situazione di svantaggio

Spezia, quante rimonte: dieci punti su 26 arrivati da situazione di svantaggio

Con le unghie e con i denti. In questo modo deve comportarsi una formazione che lotta per non retrocedere. In questo modo sta facendo lo Spezia. La squadra di Vincenzo Italiano pure contro il Benevento ha saputo portare a casa un punto contro una diretta concorrente che serve a muovere la classifica. Dopo un primo tempo sottotono la squadra ma ha saputo reagire trovando la via del gol con Verde, al suo quinto centro stagionale fra Serie A e Coppa Italia. Eppure il match non si era messa molto bene, complice diversi errori compiuti nei primi quarantacinque minuti ma finalmente il punto è giunto e insieme ad esso la coscienza che gli Aquilotti si sono calati perfettamente nella parte e sono pronti a dire la loro in questo insidioso finale di campionato.

Quanti punti in remuntada – Non è la prima volta che la squadra ligure riesce a rimettere in piedi una partita. Dei 26 punti raccolti in stagione, buon bottino, quasi la metà sono arrivati da situazione di svantaggio. Ben dieci. La prima remuntada è arrivata in quel di Cesena: la Fiorentina di Beppe Iachini era avanti 2-0 dopo appena quattro minuti con Pezzella e Biraghi ma Verde e Farias firmarono la risalita. In quel di Cagliari il match è stata più altalenante: avanti lo Spezia con Gyasi dopo padroni a segno con Joao Pedro e Pavoletti ad inizio del secondo tempo e pareggio finale al 94′ con il penalty trasformato da Nzola. Le ultime due viceversa sono molto più recenti: la prima contro il Parma, da 0-2 a 2-2, e l’ultima sabato contro i giallorossi di Pippo Inzaghi.

Rimonte da tre punti – Non solo rimonte che hanno portato un punto nelle casse spezzine ma in due possibilità Terzi e compagni hanno portato a casa l’intera posta in palo. E’ successo a Napoli. Al “Maradona” partenopei in vantaggio con Petagna prima del rigore trasformato da Nzola e la rete definitivo di Pobega. Stesso copione a Reggio Emilia contro il Sassuolo con i neroverdi che hanno sbloccato il risultato con Caputo prima della remuntada vincente firmata da Erlic e Gyasi.

Rimonte da tre punti – Non solo rimonte che hanno portato un punto nelle casse spezzine ma in due possibilità Terzi e compagni hanno portato a casa l’intera posta in palo. E’ successo a Napoli. Al “Maradona” partenopei in vantaggio con Petagna prima del rigore trasformato da Nzola e la rete definitivo di Pobega. Stesso copione a Reggio Emilia contro il Sassuolo con i neroverdi che hanno sbloccato il risultato con Caputo prima della remuntada vincente firmata da Erlic e Gyasi.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio