Il Milan potrebbe richiedere un sacrificio per il rinnovo di Donnarumma

Gianluigi Donnarumma

Il Milan potrebbe finire per dover pagare di più per tenere Gianluigi Donnarumma se non riesce a qualificarsi per la Champions League, secondo un rapporto.

Secondo La Repubblica, il Milan è in trattative per i rinnovi dei giocatori il cui contratto scade alla fine della stagione, incluso Zlatan Ibrahimovic con il quale le trattative sono in una fase molto avanzata ed è destinato a rimanere fino a giugno 2022.

– Clicca qui per scoprire i migliori siti streaming calcio

Nel frattempo, anche Donnarumma è orientato a rimanere al club oltre giugno ma è una situazione più complicata perché lo stesso agente – Mino Raiola – chiede 10 milioni di euro netti a stagione per rinnovare, che è un grande aumento dagli attuali 7 milioni di euro che lo rendono attualmente il secondo giocatore più pagato della squadra.

Il futuro di Donnarumma

Il futuro di Donnarumma non può prescindere dalla qualificazione alla Champions League, una competizione che è ovviamente prioritaria per chi è considerato tra i portieri più forti al mondo nella sua posizione. Se questo obiettivo non viene raggiunto, è inevitabile che il club dovrà fare un sacrificio economico maggiore per tenerlo.

Se dovesse essere confermato un arrivo tra le prime quattro, il Milan potrebbe prolungarlo a circa 8 milioni di euro netti più facili bonus per permettergli di raggiungere l’importantissima richiesta di 10 milioni di euro.