Juve, nel vivo l’allenamento per il Benevento. Lo stop dell’Inter per accorciare e mettersi in pari

Juve, nel vivo la preparazione per il Benevento. Lo stop dell’Inter per accorciare e mettersi in pari

Si alza l’intensità al Training Center della Continassa: la Juventus ha rifiatato nei un paio di giornate di inizio settimana recuperando forze psicofisiche per in seguito mettersi al lavoro in ottica dell’ultimo impegno di questo lunghissimo ciclo iniziato a inizio anno e che ha visto i bianconeri impegnati sempre, tranne una settimana, ogni tre giorni fra Serie A, Champions, Coppa Italia e Supercoppa italiana. Domenica all’Allianz Stadium la partita al Benevento di Filippo Inzaghi capace, nella gara d’andata in terra campana, di fermare il suo ex compagno Andrea Pirlo sull’1-1 rimontando l’iniziale vantaggio torinese targato Morata con il gol di Letizia. Prove di formazione fra le mura del centro sportivo con alcune assenze pressoché sicure: Demiral, Ramsey e Dybala infortunati, il probabile stop precauzionale pure per Alex Sandro, squalificato Cuadrado, tuttavia positivo Bentancur. Spazio pronto per Bernardeschi da terzino mancino, in questo modo come la conferma di del quartetto offensivo visto riguardo la gara vinta di Cagliari.

ACCORCIARE DALLA VETTA – Juventus che superando il Benevento avrebbe l’opportunità di ridurre lo svantaggio dalla vetta della classifica e realizzare per la prima volta in stagione quattro vittorie consecutive in campionato. L’ufficialità del rinvio dell’incontro che l’Inter di Antonio Conte avrebbe dovuto giocare sabato sera contro il Sassuolo ha un duplice effetto su Madama: mettersi in pari dal opinione delle gare disputate comprendendo in questo modo in maniera definitiva il reale distacco dalla testa della classifica e, in caso di risultato positivo, accorciare il divario della stessa avvicinandosi e mettendo in questo modo maggiore pressione all’ambiente nerazzurro. Prima ma alla Vecchia Signora serve vincere e, considerato lo storico stagionale, fare poker in campionato è tutto fuorché scontato. Si tratterebbe difatti di una vera e propria novità: due volte la Juve ci è andata vicina fermandosi ma sempre a quota tre all’inizio del mese di gennaio (Udinese, Milan e Sassuolo prima della sconfitta contro l’Inter) e a cavallo fra la fine del primo mese dell’anno e l’inizio di febbraio (Bologna, Sampdoria e Roma prima di cadere a Napoli). Nelle ultime settimane i trionfi contro Spezia, Lazio e Cagliari: per fare filotto e guadagnare punti serve affrontare con il corretto approccio e avere la meglio del Benevento.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio