Crotone-Sampdoria 0-1, le pagelle: Thorsby giganteggia in mediana, serata storta per Messias

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Crotone-Sampdoria 0-1, le pagelle: Thorsby giganteggia in mediana, serata storta per Messias

Crotone-Sampdoria 0-1 (53′ Quagliarella)

Cordaz 6,5 – Due di ottime parate sui tiri di Quagliarella e Gabbiadini. Sul gol non ha colpe. Come spesso succede uno dei migliori.

Djidji 6 – Qualche errore ma tiene botta. Distratto in qualche opportunità ma prestazione tuttavia positiva. (dal 93′ Riviere s.v.)

Magallan 6 – Pure lui come il compagno di reparto se la cava. Molte volte usa il fisico e un po’ di malizia. Non commette particolari errori.

Luperto 5 – Gioca una buona partita fino all’errore che regala il pallone a Gabbiadini e porta al gol vittoria di Quagliarella. Uno sbaglio, purtroppo per lui, decisivo. (dal 63′ Golemic 6 – Entra bene in partita e non commette errori)

Pereira 6 – Alterna le due fasi discretamente. Si gestisce e gioca una buona partita fino adesso del cambio. (dal 64′ Di Carmine 5,5 – Prova a scuotere l’offensiva ma viene servito poco e male. Non incide ma non per colpa sua).

Zanellato 6,5 – Una palla geniale per Simy che il compagno non sfrutta. Per il resto un bel tiro subito che esce di pochissimo.

Cigarini 5,5 – Rientra dopo un lungo infortunio e paga la sua condizione non ottimale. Non ha grande ritmo ma mette tutto l’impegno finché rimane sul terreno di gioco. (dal 64′ Molina 6 – Buono il suo ingresso. Mette grinta, corsa e grande voglia).

Henrique 6 – Buona corsa e qualche bella intuizione. Allorchè c’è da combattere non si tira mai indietro.

Reca 6 – Allorchè spinge fa male. Nella prima frazione di gare serve un pallone d’oro che Messias spreca. Bello pure l’assist per Zanellato ma la palla finisce alta.

Messias 5,5 – Ci prova in tutti i modi ma a questo giro gli manca la lucidità nella conclusione finale. Diversi tentativi ma tutti centrali.

Simy 5 – Si impegna e ha pure due di possibilità. Una clamorosa su un bel pallone di Zanellato ma la fallisce a tu per tu con Audero.

Serse Cosmi 5,5 – Il Crotone ci prova ma non è incisivo in avanti. Due di possibilità non sfruttate e uno sbaglio difensivo che spiana la strada a una Sampdoria non irresistibile.

—-

Audero 6,5 – Inoperoso per una volta. Strappa un pallone pericolosissimo dai piedi di Messias a inizio ripresa e, in maggior misura, salva il risultato nel finale sul tentativo da distanza ravvicinata di Simy (complice pure l’errore dell’avversario).

Ferrari 6 – È il meno brillante della retroguardia blucerchiata. Si fa ammonire per un fallo al centro al campo e nella seconda frazione di gara la sua prova deve a tutti i costi essere più accorta. Il risultato finale è tuttavia sufficiente.

Tonelli 6 – La coppia difensiva con Colley funziona alla perfezione e la Sampdoria non corre mai grossi pericoli nella propria area. Prestazione ordinata ed efficace, specialmente nel gioco aereo.

Colley 6 – Se due attaccanti col gol nel sangue come Simy e Messias non pungono, il merito è pure suo. Il brasiliano reclama un rigore per una sua presunta trattenuta al 45′, ma il signor Paterna lascia correre e nel secondo tempo il gambiano non sbanda mai.

Augello 6 – Spinge poco in questo modo come Ferrari, pure se compensa il tutto con delle ottime diagonali in fase difensiva allorchè il Crotone prova a infilare la retroguardia doriana.

Candreva 6,5 – È uno dei più attivi della Sampdoria, pure allo “Scida”. La rete del vantaggio nasce non a caso da una sua giocata in profondità e, oltre a questo, sono tantissimi i palloni messi al centro dall’ex Inter (Dall’88’ Leris s.v.).

Thorsby 6,5 – Giganteggia al centro al campo con tanta quantità ma pure qualità. Le palle alte sono tutte sue.

Adrien Silva 6 – Manca il guizzo, ma si muove bene accanto a Thorsby contribuendo alla superiorità al centro al campo della formazione di Ranieri.

Jankto 6 – Dialoga bene coi compagni nello stretto, pure se le principali possibilità della Samp arrivano tutte dalla fascia opposta (Dall’89’ Keita s.v.).

Gabbiadini 7 – Primo tempo sottotono, nel secondo tempo si allarga in posizione esterna di destra e cambia l’incontro. Lo 0-1, seppur segnato da Quagliarella, è per tre quarti merito suo. Va vicino al gol personale poco dipoi, ma la sorte non lo premia come meriterebbe.

Quagliarella 7 – Scalda i guanti di Cordaz nella prima parte della gara, dopo lo punisce subito su magico assist di Gabbiadini nel secondo tempo. Cerca e sfiora la doppietta, ma Cordaz a questo giro gli dice no. Le sue gol in questo campionato, per ora, restano di conseguenza 11 (Dall’89’ Damsgaard s.v.).

Claudio Ranieri 6,5 – La sua Sampdoria vince tuttavia e supera addirittura il Verona, seppur nella prima parte della gara dia l’impressione di non voler mai accelerare. Ci pensano in questo modo le sue importanti individualità tecniche a sbloccare il risultato e decidere il destino nel secondo tempo, con l’ottima mossa Gabbiadini largo in posizione esterna di destra e tutta l’esperienza di Quagliarella in area di rigore. Vittoria col minimo sforzo per mister Ranieri.

Djidji 6 – Qualche errore ma tiene botta. Distratto in qualche opportunità ma prestazione tuttavia positiva. (dal 93′ Riviere s.v.)

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi