La prima volta tricolore di Adrien Silva: prima di domenica mai a segno fuori dal Portogallo

La prima volta tricolore di Adrien Silva: prima di domenica mai a segno fuori dal Portogallo

C’è la sigilla di Adrien Silva sul successo della Sampdoria domenica sera contro la Roma. Una vittoria meritata, voluta dagli uomini di Claudio Ranieri che continuano la loro marcia verso quota 52 punti, traguardo definito dal tecnico romano. A sbloccare il risultato al tramonto della prima frazione ci ha fatto un pensiero il numero 5 blucerchiato, abile a sfruttare l’assist di Thorsby e trafiggere Fuzato con una conclusione chirurgica da posizione ravvicinata. Una marcatura importante per la squadra che ha sbloccato una partita delicata contro un avversario ferito dal ko di Manchester, decimato dagli infortuni ma capace di schierare sul terreno di gioco calciatori del calibro di Dzeko, Borja Mayoral e Mkhitaryan, per citarne alcuni. Un gol che vale molto pure per lo stesso giocatore che può brindare alla prima rete nella nostra Serie A.

22 presenze in stagione – Fantasista dal piede educato, è giunto all’ombra della Lanterna nel mercato autunnale dopo un anno e mezzo di prestito al Monaco ma di proprietà del Leicester, squadra ove Sir Claudio ha scritto la storia. La tanta inattività ha un po’ ritardato il debutto in Serie A del portoghese. In Francia difatti il campionato si è fermato l’8 marzo all’esplosione della pandemia di Covid-19 nel nostro continente e non è più ripreso. Ritrovata la forma il regista lusitano ha trovato piano piano spazio con la casacca blucerchiata alternandosi con Ekdal al fianco di Thorsby oppure affiancando lo stesso svedese in alcune circostanze mettendo la sua esperienza al servizio dei compagni di squadra per 22 volte in campionato e due in Coppa Italia.

A segno solo in Portogallo – Una gioia attesa tanto tempo dal portoghese. Troppo forse. L’ultima volta difatti fu più di tre anni e mezzo fa, allorchè tuttavia vestiva la maglia dello Sporting Lisbona. Era il 19 agosto 2017 e c’è pure il suo nome sul tabellino dei marcatori nel successo dei Leoni contro il Vitoria Setubal. Dopo le esperienze in Premier League e Ligue 1 in piazze come Leicester e Monaco. Con le Foxes sono 22 le presenze complessive con tre assist all’attivo mentre nel Principato i gettoni sono 40 con due assist ma in tutte e due le opportunità la casella “gol” rimane vuota. Fino a domenica allorchè ha sbloccato il risultato al “Ferraris” per il primo gol realizzato fuori dai confini portoghesi. Per la gioia di Claudio Ranieri. E della sua Sampdoria.

A segno solo in Portogallo – Una gioia attesa tanto tempo dal portoghese. Troppo forse. L’ultima volta difatti fu più di tre anni e mezzo fa, allorchè tuttavia vestiva la maglia dello Sporting Lisbona. Era il 19 agosto 2017 e c’è pure il suo nome sul tabellino dei marcatori nel successo dei Leoni contro il Vitoria Setubal. Dopo le esperienze in Premier League e Ligue 1 in piazze come Leicester e Monaco. Con le Foxes sono 22 le presenze complessive con tre assist all’attivo mentre nel Principato i gettoni sono 40 con due assist ma in tutte e due le opportunità la casella “gol” rimane vuota. Fino a domenica allorchè ha sbloccato il risultato al “Ferraris” per il primo gol realizzato fuori dai confini portoghesi. Per la gioia di Claudio Ranieri. E della sua Sampdoria.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio