Venezia, Zanetti: "Col Napoli battesimo di fuoco. Siamo solo all'inizio del percorso"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Venezia, Zanetti: "Col Napoli battesimo di fuoco. Siamo solo all'inizio del percorso"

Il tecnico del Venezia Paolo Zanetti, ha disquisito al sito ufficiale dopo la sconfitta subita sul campo del Napoli: “Penso che stasera abbiamo disputato una buona gara, quella che dovevamo fare. Siamo stati molto corti, molto attenti, il nostro scopo era quello di subire il meno possibile e ripartire negli spazi, ma allorchè siamo rimasti in superiorità numerica avremmo dovuto cambiare atteggiamento ed essere più intraprendenti. Dobbiamo tuttavia pure essere onesti e ammettere che la differenza fra noi e il Napoli adesso è molto evidente. Nonostante questo, in alcune possibilità, non siamo stati molto abili a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto forzando la giocata e vanificando l’azione e questo mi ha fatto arrabbiare. Sicuramente per noi è stato un battesimo di fuoco: giocare fuori casa contro una formazione che, a mio parere, compete per lo scudetto non è facile per nessuno e non lo è ancor oltre per una neo-promossa che questa sera non poteva contare su 8 calciatori che adesso sarebbero stati titolari. Detto ciò, non voglio trovare alibi e dico che, al netto dell’impegno che ci sta stato, stasera dovevamo fare qualche cosa oltre.Sono stati fatti parecchi inserimenti, alcuni arrivati adesso e a questo punto dobbiamo amalgamarci quanto prima, facendo gruppo e trovando coesione. Come già detto siamo solo all’inizio del nostro percorso e personalmente sono convinto che il duro lavoro paga sempre, di conseguenza portiamo a casa questa bellissima esperienza, lavoriamo su ciò che possiamo migliorare e prepariamo al meglio il prossimo impegno”.

Il tecnico del Venezia Paolo Zanetti, ha disquisito al sito ufficiale dopo la sconfitta subita sul campo del Napoli: “Penso che stasera abbiamo disputato una buona gara, quella che dovevamo fare. Siamo stati molto corti, molto attenti, il nostro scopo era quello di subire il meno possibile e ripartire negli spazi, ma allorchè siamo rimasti in superiorità numerica avremmo dovuto cambiare atteggiamento ed essere più intraprendenti. Dobbiamo tuttavia pure essere onesti e ammettere che la differenza fra noi e il Napoli adesso è molto evidente. Nonostante questo, in alcune possibilità, non siamo stati molto abili a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto forzando la giocata e vanificando l’azione e questo mi ha fatto arrabbiare. Sicuramente per noi è stato un battesimo di fuoco: giocare fuori casa contro una formazione che, a mio parere, compete per lo scudetto non è facile per nessuno e non lo è ancor oltre per una neo-promossa che questa sera non poteva contare su 8 calciatori che adesso sarebbero stati titolari. Detto ciò, non voglio trovare alibi e dico che, al netto dell’impegno che ci sta stato, stasera dovevamo fare qualche cosa oltre.Sono stati fatti parecchi inserimenti, alcuni arrivati adesso e a questo punto dobbiamo amalgamarci quanto prima, facendo gruppo e trovando coesione. Come già detto siamo solo all’inizio del nostro percorso e personalmente sono convinto che il duro lavoro paga sempre, di conseguenza portiamo a casa questa bellissima esperienza, lavoriamo su ciò che possiamo migliorare e prepariamo al meglio il prossimo impegno”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi