Salernitana, Kastanos ottimo colpo. Con Grassi sarebbe un centrocampo di livello

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Salernitana, Kastanos ottimo colpo. Con Grassi sarebbe un centrocampo di livello

Sottovalutare l’ingaggio di un giocatore come Grigoris Kastanos sarebbe uno sbaglio. Stiamo disquisendo di un giocatore convocato costantemente dalla propria Nazionale, che ha fatto molto bene sia a Pescara, sia a Frosinone collezionando diverse presenze da titolare e di un elemento caratterialmente adatto per il tipo di atteggiamento battagliero che Castori pretende dalla sua squadra nei 90 minuti. Senza dimenticare che può ricoprire più ruoli, a prescindere dal modulo di partenza. La sensazione generale, con tutto ciò, è che in quel reparto manchi tuttavia qualche cosa per essere competitivi e giocarsela alla pari con le altre. Che Nicolas Viola non fosse prioritario per lo team tecnico lo dicemmo già a giugno, molto più funzionale potrebbe pertanto essere quell’Alberto Grassi vicino ai granata a luglio ma che adesso si sta guardando attorno a caccia di possibilità interessanti. Prima del grave infortunio di Napoli era uno dei talenti più interessanti del mondo del pallone italiano, una mezz’ala di qualità e quantità che avrebbe certamente culminato il suo percorso con la convocazione in Nazionale. Adesso Fabiani ci starebbe pensando, ma lasciarsi sfuggire questa opportunità sarebbe un peccato. Con Grassi, Lassana Coulibaly, Obi, Di Tacchio, Capezzi, Mamadou Coulibaly e Kastanos sarebbe davvero un centrocampo complementare e competitivo. E, in maggior misura con la possibile partenza di Schiavone, occorre intervenire pure numericamente. 

Sottovalutare l’ingaggio di un giocatore come Grigoris Kastanos sarebbe uno sbaglio. Stiamo disquisendo di un giocatore convocato costantemente dalla propria Nazionale, che ha fatto molto bene sia a Pescara, sia a Frosinone collezionando diverse presenze da titolare e di un elemento caratterialmente adatto per il tipo di atteggiamento battagliero che Castori pretende dalla sua squadra nei 90 minuti. Senza dimenticare che può ricoprire più ruoli, a prescindere dal modulo di partenza. La sensazione generale, con tutto ciò, è che in quel reparto manchi tuttavia qualche cosa per essere competitivi e giocarsela alla pari con le altre. Che Nicolas Viola non fosse prioritario per lo team tecnico lo dicemmo già a giugno, molto più funzionale potrebbe pertanto essere quell’Alberto Grassi vicino ai granata a luglio ma che adesso si sta guardando attorno a caccia di possibilità interessanti. Prima del grave infortunio di Napoli era uno dei talenti più interessanti del mondo del pallone italiano, una mezz’ala di qualità e quantità che avrebbe certamente culminato il suo percorso con la convocazione in Nazionale. Adesso Fabiani ci starebbe pensando, ma lasciarsi sfuggire questa opportunità sarebbe un peccato. Con Grassi, Lassana Coulibaly, Obi, Di Tacchio, Capezzi, Mamadou Coulibaly e Kastanos sarebbe davvero un centrocampo complementare e competitivo. E, in maggior misura con la possibile partenza di Schiavone, occorre intervenire pure numericamente. 

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi