Udinese, Campoccia partita il Napoli: "Attacco di Spalletti stellare, ma ci sarà battaglia"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Udinese, Campoccia sfida il Napoli: "Attacco di Spalletti stellare, ma ci sarà battaglia"

Stefano Campoccia, vicepresidente dell’Udinese e prossimo avversario del Napoli, è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli per presentare l’incontro e il nuovo anno dei bianconeri: “L’inizio di questa stagione è stato tonico pure nella testa dell’Udinese. Più tifosi allo stadio? È l’auspicio di tutti. Forse solo in Italia non ci rendiamo conto che il calcio sta penando ben oltre di quanto ci stiamo lamentando. La salute viene al primo posto e va tutelata, ma l’eccessiva prudenza rischia di essere schiacciante. Speriamo che il Governo possa guardare avanti con coraggio. Ho visto il Napoli a Leicester, gli azzurri giocano bene e gli spalti erano pieni”.

Stefano Campoccia, vicepresidente dell’Udinese e prossimo avversario del Napoli, è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli per presentare l’incontro e il nuovo anno dei bianconeri: “L’inizio di questa stagione è stato tonico pure nella testa dell’Udinese. Più tifosi allo stadio? È l’auspicio di tutti. Forse solo in Italia non ci rendiamo conto che il calcio sta penando ben oltre di quanto ci stiamo lamentando. La salute viene al primo posto e va tutelata, ma l’eccessiva prudenza rischia di essere schiacciante. Speriamo che il Governo possa guardare avanti con coraggio. Ho visto il Napoli a Leicester, gli azzurri giocano bene e gli spalti erano pieni”.

Che Udinese si aspetta in questo anno?
“Abbiamo ceduto due veri campioni, De Paul e Musso. La fucina di giovani giocatori che diventano grandi campioni è sempre ben funzionante. È l’unica via per il calcio sostenibile: altre follie hanno le gambe corte. Nella giornata odierna possiamo dire, visto come sono maturati i risultati, che l’Udinese è un team compatto e ricco. Ci sono parecchi giovani e con i giovani occorre pazienza. A Napoli ne sapete qualche cosa: l’ingaggio di Osimhen ne è un esempio”.

De Paul è stato vicino al Napoli?
“De Paul vicino al Napoli è una leggenda metropolitana. I pour parler ci sono ma con parecchi club. L’esito di questa finestra di mercato dimostra che l’Italia e l’Europa – distintamente due-tre folli rincorse – hanno avuto problemi”.

Come si ferma il Napoli?
“Lunedì sarà una gara bella e per palati fini. Ci sarà battaglia a centrocampo, la nostra difesa sta dimostrando una certa tenuta. Siamo partiti bene, speriamo di frenare l’offensiva stellare della squadra di Spalletti”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi