Torino, Juric sogna un altro scherzetto: a Napoli per cercare di ottenere punti e ripartire dopo il derby

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Torino, Juric sogna un altro scherzetto: a Napoli per fare punti e ripartire dopo il derby

Il Diego Armando Maradona si preannuncia una bolgia, i tifosi partenopei hanno bruciato in pochi giorni i tagliandi per riempire lo stadio al 50 per cento. Adesso, con il nuovo decreto che ha ingrandito la capienza al 75 per cento, il Napoli punta a riempire ulteriormente l’impianto. Il Toro troverà un ambiente infuocato, Ivan Juric sarà sommerso di fischi: l’accoglienza verso del tecnico granata, effettivamente, sarà tutt’altro che tenera. E l’allenatore vorrebbe avere tentare un altro sgambetto agli azzurri, dopo quello clamoroso dell’ultima giornata della scorsa stagione.

Il Diego Armando Maradona si preannuncia una bolgia, i tifosi partenopei hanno bruciato in pochi giorni i tagliandi per riempire lo stadio al 50 per cento. Adesso, con il nuovo decreto che ha ingrandito la capienza al 75 per cento, il Napoli punta a riempire ulteriormente l’impianto. Il Toro troverà un ambiente infuocato, Ivan Juric sarà sommerso di fischi: l’accoglienza verso del tecnico granata, effettivamente, sarà tutt’altro che tenera. E l’allenatore vorrebbe avere tentare un altro sgambetto agli azzurri, dopo quello clamoroso dell’ultima giornata della scorsa stagione.

Passato che sorride L’1-1 del suo Hellas Verona condannò i partenopei all’Europa League, un pareggio che provocò moltissime polemiche perché gli scaligeri non avevano più nessun obiettivo. E Juric, pure durante la sua avventura in granata, è già tornato sull’argomento: “La cultura sportiva per me è sacra, è uno dei parecchi insegnamenti che ho avuto da Gasperini” la risposta del croato su chi gli ricordava quella notte. Nella giornata odierna pomeriggio ci proverà alla guida del Toro, il coefficiente di difficoltà sarà ugualmente molto alto: la formazione di Luciano Spalletti sa solo vincere, ha la linea difensiva meno battuta e il secondo attacco più prolifico della serie A. Dopo ci sta da considerare il bilancio recente dei granata, che non espugnano il Diego Armando Maradona dal 2009 (all’epoca si chiamava tuttavia San Paolo) con Giancarlo Camolese e nelle ultime 18 partite contro i partenopei hanno trionfato soltanto in un’opportunità.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi