Napoli, arriva il Legia: Spalletti con ampie rotazioni e due esordi dall’inizio della gara

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, arriva il Legia: Spalletti con ampie rotazioni e due esordi dal primo minuto

L’Europa League competizione da onorare, ma pure risorsa per il campionato. Il Napoli si avvicina alla partita al Legia, da vincere obbligatoriamente per non compromettere un raggruppamento che s’è già complicato, e Luciano Spalletti dovrebbe ruotare in maniera massiccia in ottica della partita alla Roma e del periodo particolarmente pieno di impegni di partite ravvicinate. Un modo per preservare gran parte dei titolari, ma pure per ‘crearne’ altri che serviranno nelle prossime partite, dando minutaggio ai rientranti – e alcuni di questi possono essere considerati co-titolari – o chi ha avuto meno spazio.

L’Europa League competizione da onorare, ma pure risorsa per il campionato. Il Napoli si avvicina alla partita al Legia, da vincere obbligatoriamente per non compromettere un raggruppamento che s’è già complicato, e Luciano Spalletti dovrebbe ruotare in maniera massiccia in ottica della partita alla Roma e del periodo particolarmente pieno di impegni di partite ravvicinate. Un modo per preservare gran parte dei titolari, ma pure per ‘crearne’ altri che serviranno nelle prossime partite, dando minutaggio ai rientranti – e alcuni di questi possono essere considerati co-titolari – o chi ha avuto meno spazio.

Doppio esordio
Si parte con il ritorno di Meret fra i pali mentre nel reparto arretrato è quasi obbligato l’esordio da titolare di Juan Jesus, a sinistra per la squalifica di Mario Rui e l’infortunio di Malcuit, nella linea con Koulibaly, con tutta probabilità Manolas che ieri è tornato in gruppo e Di Lorenzo obbligato agli straordinari in posizione esterna di destra. A centrocampo altro esordio da titolare: Diego Demme, che Spalletti accostò al suo Pizarro nel pre-campionato prima dell’incidente e dell’arrivo di Anguissa, avrà una maglia da titolare e con tutta probabilità affiancherà Fabian che non ha avuto gli impegni con la nazionale (nel secondo tempo potrebbe rivedersi pure Lobotka).

Osimhen parte dalla panchina
Nessun dubbio sul ritorno da titolare di Lozano, sacrificato pure nel finale col Torino poco dopo il suo ingresso, con con tutta probabilità Elmas ed Insigne. Improbabile il terzo esordio da titolare, ovvero quello di Dries Mertens. Più probabile un’grande parte di secondo tempo. Invece di Osimhen, all’inizio dalla panchina, potrebbe esserci Andrea Petagna, come già accaduto contro lo Spartak. Il nigeriano, in questo modo come Politano e Mertens, potrebbe pertanto essere eventualmente le armi dalla panchina di Spalletti che con i cinque è sempre riuscito a cambiare le gare.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi