Napoli, è già dentro o fuori col Legia: Spalletti ne cambia 7 ma non lo definisce turnover

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, è già dentro o fuori col Legia: Spalletti ne cambia 7 ma non lo definisce turnover

“E’ una gara decisiva per rimanere nella competizione”. Luciano Spalletti non usa troppi giri di parole per marcare l’importanza della sfida di questa sera con il Legia, quartultimo in Polonia ma capolista a sorpresa del raggruppamento con 6 punti, frutto di due partite vinte in contropiede, e che il Napoli – con un solo punto – deve obbligatoriamente avvicinare per in seguito poter pensare ad un sorpasso nella gara seguente a Varsavia. Un solo risultato pronto, ma Luciano Spalletti conferma la volontà di ampie rotazioni (potrebbero essere 7). Guai ma a definirlo turnover.

“E’ una gara decisiva per rimanere nella competizione”. Luciano Spalletti non usa troppi giri di parole per marcare l’importanza della sfida di questa sera con il Legia, quartultimo in Polonia ma capolista a sorpresa del raggruppamento con 6 punti, frutto di due partite vinte in contropiede, e che il Napoli – con un solo punto – deve obbligatoriamente avvicinare per in seguito poter pensare ad un sorpasso nella gara seguente a Varsavia. Un solo risultato pronto, ma Luciano Spalletti conferma la volontà di ampie rotazioni (potrebbero essere 7). Guai ma a definirlo turnover.

Non chiamatelo turnover
“Affronteremo la sfida al massimo e la squadra ce lo permette. Abbiamo un numero importante di giocatori di livello alto per stare dentro questo torneo. Parlare di turnover è offensivo – dice Spalletti entrando nel merito dei nomi -, elementi come Meret, Manolas, Mertens, Lobotka fino all’infortunio, sono altri titolari della squadra. Mertens e Demme giocano per turnover?”. Ed in effetti da un lato l’allenatore intende risparmiare gran parte dei titolari (dall’inizio o successivamente tramite i cambi) in ottica della sfida delicata contro la Roma, ma dall’altro la necessità è dare pure minutaggio ai rientranti per accrescere le proprie scelte pure in campionato.

Tre esordi dal 1′
Nella formazione titolare potrebbero esserci per la prima volta tre elementi. Si parte da Juan Jesus, includendo nella considerazione che non c’è Mario Rui squalificato ed è out pure Malcuit, mentre al centro Manolas torna a fare l’accoppiata con Koulibaly, con Di Lorenzo sulla fascia destra (da risparmiare forse a gara iniziata col giovane Zanoli). Questa la linea difensiva a protezione di Meret che torna fra i pali. In mediana certo il debutto da titolare di Demme, in coppia con Fabian o Lobotka (con tutta probabilità si alterneranno) mentre nel reparto avanzato Lozano, Elmas ed Insigne agiranno dietro Mertens (favorito su Petagna) che dovrebbe essere il terzo a debuttare in questo anno dall’inizio

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi