Napoli, esame sul campo stregato del Sassuolo: Spalletti ritrova i cambi offensivi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, esame sul campo stregato del Sassuolo: Spalletti ritrova i cambi offensivi

Dopo la schiacciante vittoria sulla Lazio, il Napoli per confermarsi in testa alla classifica andrà alla ricerca dei tre punti sul campo del Sassuolo, ostico sin dagli anni di Sarri. I partenopei hanno vinto solo una delle ultime sei partite a Reggio Emilia (allo scadere su autogol, nei primi mesi di Gattuso) e per il resto hanno messo insieme una sconfitta e 4 pareggi che molte volte hanno frenato le ambizioni Scudetto nelle fasi cruciali. La squadra di Spalletti affronterà un avversario sulle ali dell’entusiasmo, che arriva dal trionfo sul campo del Milan, e che per caratteristiche non è in questo modo diverso e punta tutto sul gioco: il Sassuolo effettivamente è secondo solo al Napoli per possesso (56% contro 59%) e precisione nei passaggi (88% a 85% di media) ed tutte e due sono negli ultimi posti per duelli aerei, contrasti e falli.

Dopo la schiacciante vittoria sulla Lazio, il Napoli per confermarsi in testa alla classifica andrà alla ricerca dei tre punti sul campo del Sassuolo, ostico sin dagli anni di Sarri. I partenopei hanno vinto solo una delle ultime sei partite a Reggio Emilia (allo scadere su autogol, nei primi mesi di Gattuso) e per il resto hanno messo insieme una sconfitta e 4 pareggi che molte volte hanno frenato le ambizioni Scudetto nelle fasi cruciali. La squadra di Spalletti affronterà un avversario sulle ali dell’entusiasmo, che arriva dal trionfo sul campo del Milan, e che per caratteristiche non è in questo modo diverso e punta tutto sul gioco: il Sassuolo effettivamente è secondo solo al Napoli per possesso (56% contro 59%) e precisione nei passaggi (88% a 85% di media) ed tutte e due sono negli ultimi posti per duelli aerei, contrasti e falli.

Spalletti ritrova due sostituzioni offensivi
Spalletti potrà contare su una panchina che s’è ancora allungata negli ultimi giorni. Dopo il ritorno di Diego Demme, sul terreno di gioco per venti minuti contro la Lazio dopo il Covid, ieri l’allenatore ha potuto inserire nell’elenco dei convocati un altro negativizzato, Matteo Politano, ed Adam Ounas che ha recuperato dal problema muscolare. Due sostituzioni offensivi che, insieme a Elmas e Petagna, potranno permettere a Spalletti di incidere pesantemente come accaduto nella prima parte dell’anno. Dall’inizio dovrebbero partire effettivamente Insigne, Mertens e Lozano mentre a centrocampo Lobotka è tuttavia favorito su Elmas per agire con Fabian e Zielinski.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi