L'Atalanta espugna il Maradona, 3-2 al Napoli. Quinta vittoria consecutiva per i giocatori dell’Atalanta

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
L'Atalanta espugna il Maradona, 3-2 al Napoli. Quinta vittoria consecutiva per i bergamaschi

Lo spettacolo ha casa al Maradona, in maggior misura se giocano Napoli e Atalanta. Uno vero e proprio spot per il calcio, una partita dai ritmi intensi e i capovolgimenti davanti, ricca di gol e di brividi, per due squadre che potrebbero arrivare fino alla fine per giocarsi il Tricolore. Tutto sommato è i bergamaschi a spuntarla per 3-2, arrivando a quota 34 e cambiando le gerarchie in classifica.

Lo spettacolo ha casa al Maradona, in maggior misura se giocano Napoli e Atalanta. Uno vero e proprio spot per il calcio, una partita dai ritmi intensi e i capovolgimenti davanti, ricca di gol e di brividi, per due squadre che potrebbero arrivare fino alla fine per giocarsi il Tricolore. Tutto sommato è i bergamaschi a spuntarla per 3-2, arrivando a quota 34 e cambiando le gerarchie in classifica.

Da una parte Gasperini ha recuperato tutti gli infortunati, viceversa Spalletti è obbligato a fare di necessità virtù senza cinque titolari. In questo modo l’idea è quella di scegliere di giocare a specchio, con la linea difensiva a tre, mentre Lozano può sgommare allorchè Mertens viene incontro. Elmas, nel ruolo da trequartista, cerca di fare da raccordo, mentre De Roon va a francobollarsi su Zielinski. La velocità di gioco e i continui cambiamenti davanti sul lungo periodo aiutano un’Atalanta più abituata a giocare su certe frequenze, pure se il 2-1 di Mertens sembrava potere cambiare le cose.

Perché fra fine primo tempo, cioè la rete di Zielinski al quarantesimo, e l’inizio della ripresa, con il belga che fugge via a Demiral, la sensazione era che il Napoli potesse portarla a casa. In seguito tuttavia l’uscita di Lobotka, vero metronomo al centro al campo, ha fatto spegnere la luce. Poca gestione del pallone, tante possibilità lasciate a Zapata e Demiral, fino al pareggio atalantino segnato proprio dal turco, al terzo tentativo dopo i due di testa (una grande parata di Ospina). E nella seconda parte della ripresa, con le squadre lunghe, è uscita la qualità e la fisicità atalantina, con Gasperini che può far scendere sul terreno di gioco Ilicic che con un no look manda in porta Freuler per il 3-2.

Nel finale c’è spazio pure per il thriller, perché il Napoli spinge e cerca di arrembare, mentre i giocatori dell’Atalanta si chiudono, pur rischiando di subire in contropiede. Al terzo di recupero Mario Rui prima e Petagna dopo, con due spaccate, vanno vicino al pareggio. Che tuttavia non arriva, quinta vittoria di fila per gli uomini di Gasperini che adesso possono sognare.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

NewsLetter

Ultime News

trending

Scelte da noi