L'agente di Insigne: "Il rinnovo è lontano. A gennaio tutto può cambiare. Palla al Napoli"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
L'agente di Insigne: "Il rinnovo è lontano. A gennaio tutto può cambiare. Palla al Napoli"

Vincenzo Pisacane, agente del capitano del Napoli Lorenzo Insigne, ha conversato al Corriere dello Sport della situazione del giocatore azzurro attualmente quasi scaduto di contratto con la squadra di De Laurentiis: “Non riteniamo congrua la proposta di rinnovo – attacca subito il procuratore – ma non è corretto che Lorenzo passi da mercenario. Non abbiamo mai chiesto un bonus per firmare ma secondo il patron i bonus dovrebbero essere la stragrande maggioranza dello stipendio”. Nessun contatto con altre società interessate come Lazio, Inter, Tottenham, Milan e perfino Juve, ma “dal 2, tutto cambierà”. Il tempo è quasi scaduto, considerato che l’agente si aspetta che i giorni decisivi siano quelli del mercato di gennaio. Ma da cosa sono divisi , Insigne e il Napoli? “Divisi nei tempi, nell’educazione, nei modi, nei gesti. Un giorno sarà doveroso raccontare ciò che è accaduto nel tempo. Un grande campione avrebbe giusto più tempo”. C’è pure chi parla di offerte arrivate da Toronto e dunque dall’MLS: “Dopo parecchi anni in una formazione è molto complicato indossare un’altra maglia nello stesso campionato. Un’esperienza fuori farebbe meno male, alla Del Piero. Ma è una mia idea”. Adesso le parti dunque sono “abbastanza lontane” pure se tutto è tuttavia in ballo e tutto “può cambiare”. La palla, secondo l’agente, è in mano al patron De Laurentiis, ma il tempo sta per scadere.

Vincenzo Pisacane, agente del capitano del Napoli Lorenzo Insigne, ha conversato al Corriere dello Sport della situazione del giocatore azzurro attualmente quasi scaduto di contratto con la squadra di De Laurentiis: “Non riteniamo congrua la proposta di rinnovo – attacca subito il procuratore – ma non è corretto che Lorenzo passi da mercenario. Non abbiamo mai chiesto un bonus per firmare ma secondo il patron i bonus dovrebbero essere la stragrande maggioranza dello stipendio”. Nessun contatto con altre società interessate come Lazio, Inter, Tottenham, Milan e perfino Juve, ma “dal 2, tutto cambierà”. Il tempo è quasi scaduto, considerato che l’agente si aspetta che i giorni decisivi siano quelli del mercato di gennaio. Ma da cosa sono divisi , Insigne e il Napoli? “Divisi nei tempi, nell’educazione, nei modi, nei gesti. Un giorno sarà doveroso raccontare ciò che è accaduto nel tempo. Un grande campione avrebbe giusto più tempo”. C’è pure chi parla di offerte arrivate da Toronto e dunque dall’MLS: “Dopo parecchi anni in una formazione è molto complicato indossare un’altra maglia nello stesso campionato. Un’esperienza fuori farebbe meno male, alla Del Piero. Ma è una mia idea”. Adesso le parti dunque sono “abbastanza lontane” pure se tutto è tuttavia in ballo e tutto “può cambiare”. La palla, secondo l’agente, è in mano al patron De Laurentiis, ma il tempo sta per scadere.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi