Napoli, Spalletti ritrova Zielinski ma altri due pilastri restano in forte dubbio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, Spalletti ritrova Zielinski ma altri due pilastri restano in forte dubbio

Si avvicina il match al Milan e Luciano Spalletti non sa tuttavia quanti e quali elementi potrà effettivamente convocare per Milano. L’emergenza effettivamente persiste con parecchi calciatori fuori (Fabian, Osimhen, Lobotka e Koulibaly già fuorigioco) e altri con vari problemi e tempi di recupero che portano l’allenatore, lo gruppo tecnico e medico ad aggiornare la situazione giorno per giorno, tenendo conto la lezione dell’ultimo ko con l’Empoli ed nello specifico della prova negativa di Insigne obbligato a subentrare a Zielinski: non basta il recupero clinico, ma è necessaria una condizione accettabile per poter immaginare un ruolo che vada oltre quello di cambio dalla panchina.

Si avvicina il match al Milan e Luciano Spalletti non sa tuttavia quanti e quali elementi potrà effettivamente convocare per Milano. L’emergenza effettivamente persiste con parecchi calciatori fuori (Fabian, Osimhen, Lobotka e Koulibaly già fuorigioco) e altri con vari problemi e tempi di recupero che portano l’allenatore, lo gruppo tecnico e medico ad aggiornare la situazione giorno per giorno, tenendo conto la lezione dell’ultimo ko con l’Empoli ed nello specifico della prova negativa di Insigne obbligato a subentrare a Zielinski: non basta il recupero clinico, ma è necessaria una condizione accettabile per poter immaginare un ruolo che vada oltre quello di cambio dalla panchina.

Zielinski sì, Insigne e Mario Rui (per a questo punto) no
Ieri sono arrivate buone notizie dal polacco, uscito contro l’Empoli per problemi respiratori e che ha sofferto negli ultimi giorni per una tracheite,. Dopo ulteriori controlli, ed pure un tampone molecolare che ha dato esito negativo, Zielinski è in miglioramento e effettivamente ieri s’è allenato svolgendo parte del lavoro in gruppo. Se nella giornata odierna dovesse confermare i progressi, allora verrebbe confermato da titolare a Milano, pure perché è fra i più in forma dell’ultimo mese. Solo allenamento defatigante in palestra viceversa per Insigne e Mario Rui, usciti con affaticamenti muscolari dall’ultima gara. La seduta odierno darà indicazioni più precise sul loro recupero.

Allarme laterale di difesa sinistro
L’allarme riguarda esattamente Mario Rui, finora sostituito all’occorrenza con l’adattamento di Juan Jesus a sinistra. Un’eventualità che a questo punto è da scartare perché Rrahmani ed il brasiliano sono le uniche soluzioni pronto in mezzo alla zona difensiva: ieri effettivamente Manolas è volato in Grecia, con un permesso accordato dal club napoletano per motivi personali. Se non dovesse recuperare, non ci sarebbe altra soluzione che rivoluzionare la linea difensiva con Di Lorenzo spostato a sinistra e Malcuit dall’inizio in posizione esterna di destra. Uno scenario che Spalletti eviterebbe volentieri.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi