Napoli, chi fra i pali alla ripresa? Dalle scelte di Spalletti dipendono i rinnovi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, chi tra i pali alla ripresa? Dalle scelte di Spalletti dipendono i rinnovi

E’ stato tuttavia un infortunio a rimescolare le carte per la porta del Napoli. Allorchè ora mai David Ospina sembrava aver sbaragliato la concorrenza di Meret, l’infortunio (con l’avvicendamento a fine primo tempo contro la Fiorentina) ha riportato fra i pali il portiere italiano e in maggior misura rilanciato l’interrogativo su chi difenderà i pali del Napoli al ritorno dopo la sosta. Del resto, nonostante le 19 gare di fila da titolare in campionato, il portiere colombiano era partito dietro Meret ad inizio stagione.

E’ stato tuttavia un infortunio a rimescolare le carte per la porta del Napoli. Allorchè ora mai David Ospina sembrava aver sbaragliato la concorrenza di Meret, l’infortunio (con l’avvicendamento a fine primo tempo contro la Fiorentina) ha riportato fra i pali il portiere italiano e in maggior misura rilanciato l’interrogativo su chi difenderà i pali del Napoli al ritorno dopo la sosta. Del resto, nonostante le 19 gare di fila da titolare in campionato, il portiere colombiano era partito dietro Meret ad inizio stagione.

Meret titolare designato
Nelle intenzioni di Spalletti, con tutta probabilità di comune accordo con la società, Meret era considerato il portiere ad inizio stagione. L’ex Udinese e Spal ha iniziato effettivamente da titolare contro Venezia e Genoa, salvo dopo lasciare il campo dopo la trasferta in Liguria per un fastidio muscolare. Recuperato l’infortunio, tuttavia, non ha trovato più il posto, complici le buone prove di Ospina ed un Napoli in questo modo solido da non subire neanche tiri in porta oltre ai gol, ed ha dovuto accontentarsi dell’Europa League. Adesso la situazione può ribaltarsi.

Dalla scelta di Spalletti dipendono i rinnovi
Ospina prossimo al termine a giugno, Meret viceversa nell’estate del 2023. Da chi sarà titolare dopo il secondo tempo – ed in generale in quest’ultima parte di campionato – dipenderanno molto con tutta probabilità pure i rinnovi di contratto. Oltre alla questione economica, il portiere italiano per prolungare chiede naturalmente una centralità che finora non ha avuto, con tutta probabilità senza la figura ingombrante del nazionale colombiano che di certo non si può considerare un dodicesimo per carisma ed esperienza internazionale.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi