La scugnizzeria batte un colpo: a Napoli c'è speranza, Zanoli ruba la scena

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
La scugnizzeria batte un colpo: a Napoli c'è speranza, Zanoli ruba la scena

Dalla scugnizzeria con furore. Pure se risulta quasi inappropriato per chi arriva dall’emiliana Carpi, in tempi di cantera e altri termini esterofili per definire i vivai non fa male tenersi strette le proprie parole, pure se regionali. Il lungo preambolo è per Alessandro Zanoli: pure in Italia, allorchè abbiamo bisogno di giovani e di novità, c’è vita e c’è speranza. Certo, ci si potrebbe interrogare sul fatto di considerare giovanissimo un ragazzo del 2000, ventidue anni a ottobre: all’estero non funziona in questo modo, ma non è certo colpa di Zanoli. Che, chiamato in causa, ha fatto il suo.

Dalla scugnizzeria con furore. Pure se risulta quasi inappropriato per chi arriva dall’emiliana Carpi, in tempi di cantera e altri termini esterofili per definire i vivai non fa male tenersi strette le proprie parole, pure se regionali. Il lungo preambolo è per Alessandro Zanoli: pure in Italia, allorchè abbiamo bisogno di giovani e di novità, c’è vita e c’è speranza. Certo, ci si potrebbe interrogare sul fatto di considerare giovanissimo un ragazzo del 2000, ventidue anni a ottobre: all’estero non funziona in questo modo, ma non è certo colpa di Zanoli. Che, chiamato in causa, ha fatto il suo.

Il post Di Lorenzo è servito. L’ex Empoli, campione d’Europa, è una certezza degli azzurri, pure quelli di Spalletti. Poichè tuttavia le vie del mercato sono infinite, meglio sapere di avere già in casa chi eventualmente possa raccoglierne l’eredità: impiegato poco o niente fino al recente stop di Di Lorenzo, Zanoli ha giocato la sua prima gara da titolare a Bergamo contro gli orobici. Non proprio il palcoscenico più semplice da gestire, ma apriti cielo: di lui si diceva già un gran bene, il tutto è stato corredato da una prestazione che definire sontuosa è dire poco. Fra i migliori sul terreno di gioco, in una delle gare più convincenti dei partenopei.

Made in Giuntoli. Il riferimento a Carpi dice tanto, uno come Lamanna che il contesto carpigiano lo conosce bene lo ha riferito chiaramente: “È tutto merito di Giuntoli”. DS della formazione biancorossa sino al 2015, l’attuale uomo mercato del Napoli in Zanoli ha creduto a occhi chiusi, portandoselo dietro non appena possibile – nel 2018 – e sborsando 1,5 milioni di euro. Da lì, la Primavera e in seguito nel 2020/2021 il prestito al Legnago, in Serie C. un torneo da titolare, dopo il quale il ritorno alla base. Con poco spazio, finora. E una grande lezione: i giovani ci sono, basta farli giocare.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi