Napoli, rientra l'allarme Osimhen: un solo dubbio per Spalletti

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, rientra l'allarme Osimhen: un solo dubbio per Spalletti

“Ci vediamo domenica”, già mercoledì pomeriggio aveva tranquillizzato tutti, dopo la seduta d’allenamento interrotta per un fastidio alla coscia sinistra, avvertendo evidentemente sensazioni positive. Ed in effetti gli esami strumentali di ieri sono andati in questa direzione col club che ha comunicato l’esito negativo che per questa ragione ha escluso lesioni. La punta nigeriano nella sessione di allenamento ha svolto personalizzato in palestra e sul terreno di gioco, un modo per evitare rischi nell’avvicinamento alla , ma rimane da comprendere se quest’nella giornata odierna potrà aggregarsi al gruppo o si proseguirà su una gestione molto attenta.

“Ci vediamo domenica”, già mercoledì pomeriggio aveva tranquillizzato tutti, dopo la seduta d’allenamento interrotta per un fastidio alla coscia sinistra, avvertendo evidentemente sensazioni positive. Ed in effetti gli esami strumentali di ieri sono andati in questa direzione col club che ha comunicato l’esito negativo che per questa ragione ha escluso lesioni. La punta nigeriano nella sessione di allenamento ha svolto personalizzato in palestra e sul terreno di gioco, un modo per evitare rischi nell’avvicinamento alla Fiorentina, ma rimane da comprendere se quest’nella giornata odierna potrà aggregarsi al gruppo o si proseguirà su una gestione molto attenta.

Torna Fabian
La squalifica di Anguissa rende più le opzioni di Spalletti in mediana. A centrocampo, dopo la panchina iniziale a Bergamo, rientrerà Fabian Ruiz dall’inizio della gara in coppia con Lobotka, unico vero inamovibile ora mai da mesi. Con tutta probabilità si tratterà di 4-2-3-1 con in posizione più avanzata dietro ad Osimhen, rispetto alla linea a tre dell’ultimo periodo con Anguissa.

Unico dubbio
Spalletti si porta dietro con tutta probabilità un solo ballottaggio per l’undici titolare. Riguarda l’out con , titolare dell’ultimo periodo e che arriva dal gol a Bergamo, e che è in crescita e reclama spazio. Il messicano ha rappresentato un’arma importante contro gli orobici, dando profondità allorchè gli uomini di Gasp hanno alzato ulteriormente la linea giocandosi il tutto per tutto, e conducendo il contropiede per il tris.

Image:Getty

Segui le Ultime News del
Segui le Ultime Notizie

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi