Salernitana, gioia Colantuono: "Una prova di gran cuore in totale emergenza"

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Salernitana, gioia Colantuono: "Una prova di gran cuore in totale emergenza"

“Abbiamo vissuto un momento difficilissimo, fra infortuni e Covid. I ragazzi non hanno mai mollato, sono professionisti esemplari e non posso non partire da un ringraziamento e da un abbraccio affettuoso. Vincere su questo campo, a cospetto di un avversario in questo modo forte, è un segnale che diamo per prima cosa a noi stessi. Abbiamo svolto la gara in questo modo come l’abbiamo preparata, sapendo che per molto tempo andare potesse esserci un calo fisico e che in panchina non c’erano parecchi cambi sul piano numerico. E’ entrato solo Capezzi, mentre Schiavone era che arriva dal covid e non era in condizione. Secondo la mia opinione le opportunità più nitide le abbiamo create noi, Gondo poteva segnare il 2-0 di testa e Zortea si è trovato a tu per tu col portiere e non ha controllato bene il pallone. Sono veramente soddisfatto, la Salernitana ha voglia di crederci fino tutto sommato e di non mollare un centimetro”. In questo modo il mister della Salernitana Stefano Colantuono nell’intervista concessa a DAZN.

“Abbiamo vissuto un momento difficilissimo, fra infortuni e Covid. I ragazzi non hanno mai mollato, sono professionisti esemplari e non posso non partire da un ringraziamento e da un abbraccio affettuoso. Vincere su questo campo, a cospetto di un avversario in questo modo forte, è un segnale che diamo per prima cosa a noi stessi. Abbiamo svolto la gara in questo modo come l’abbiamo preparata, sapendo che per molto tempo andare potesse esserci un calo fisico e che in panchina non c’erano parecchi cambi sul piano numerico. E’ entrato solo Capezzi, mentre Schiavone era che arriva dal covid e non era in condizione. Secondo la mia opinione le opportunità più nitide le abbiamo create noi, Gondo poteva segnare il 2-0 di testa e Zortea si è trovato a tu per tu col portiere e non ha controllato bene il pallone. Sono veramente soddisfatto, la Salernitana ha voglia di crederci fino tutto sommato e di non mollare un centimetro”. In questo modo il mister della Salernitana Stefano Colantuono nell’intervista concessa a DAZN.

L’allenatore, che blinda la sua posizione in panchina, chiosa in questo modo: “Avessimo giocato col Venezia avrei messo in campo la linea difensiva a quattro, nella giornata odierna abbiamo recuperato qualcuno e ho deciso per una modifica. Voglio fare tuttavia i complimenti ai giocatori, teoricamente pure noi eravamo in inferiorità numerica perchè qualcuno era stanchissimo e non avevo la possibilità di sostituirlo. Mi auguro possa essere un segnale. Siamo una formazione sfortunata: siamo primi o secondi nella classifica di pali e traverse, abbiamo sempre giocato con l’assillo dei risultati e nella giornata odierna ritroviamo serenità pur sapendo che la classifica ci vede tuttavia ultimi e che affronteremo Lazio e Napoli in rapida successione”.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi