Sampdoria, gennaio è il mese della verità: fra campo e mercato serve un cambio di rotta

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Sampdoria, gennaio è il mese della verità: fra campo e mercato serve un cambio di rotta

Lo ha riferito diverse volte mister Roberto D’Aversa. Nel girone di ritorno si azzerano le gerarchie. Inizia un nuovo campionato. La Sampdoria ha approcciato il nuovo anno con due sconfitte in altrettante partite. Due gare diverse per come si sono sviluppate ma caratterizzate da troppi errori che sono costati tanto. Troppo. In casa contro il Cagliari, dopo essere passati in vantaggio con il gol di Gabbiadini, i blucerchiati hanno subito la remuntada rossoblu perdendo uno scontro diretto ai fini della salvezza. Al “Maradona” viceversa l’ingenuità del gol subito uno contro sette in area di rigore ha pesato come un macigno contro una formazione dalla qualità indiscutibile come quella di Luciano Spalletti.

Lo ha riferito diverse volte mister Roberto D’Aversa. Nel girone di ritorno si azzerano le gerarchie. Inizia un nuovo campionato. La Sampdoria ha approcciato il nuovo anno con due sconfitte in altrettante partite. Due gare diverse per come si sono sviluppate ma caratterizzate da troppi errori che sono costati tanto. Troppo. In casa contro il Cagliari, dopo essere passati in vantaggio con il gol di Gabbiadini, i blucerchiati hanno subito la remuntada rossoblu perdendo uno scontro diretto ai fini della salvezza. Al “Maradona” viceversa l’ingenuità del gol subito uno contro sette in area di rigore ha pesato come un macigno contro una formazione dalla qualità indiscutibile come quella di Luciano Spalletti.

Gennaio il mese della verità
Il primo mese dell’anno rappresenta un crocevia importante. Sabato prossimo arriva il Torino di Ivan Juric che ieri ha travolto la Fiorentina fra le mura amiche. Quagliarella e compagni hanno già palesato di superare i granata in Coppa Italia ma ora la posta in palio è alta e i punti sono più che mai pesanti. D’Aversa fa la conta degli assenti: per la gara del “Ferraris” tornerà libero Candreva, che ha scontato la squalifica, mentre saranno da valutare calciatori cardini come Bereszynski ed Ekdal, quest’ultimo tuttavia a mezzo servizio. Il 23, prima della pausa per le nazionali, ci sarà la trasferta di La Spezia, altro scontro diretto da non sbagliare contro una formazione che ha già conquistato il primo derby ligure del primo mese dell’anno sul campo del Genoa.

Conti l’ultimo innesto
Il mercato per adesso ha portato l’approdo, o meglio il ritorno, all’ombra della Lanterna di Tomas Rincon. L’ex metodista di Genoa, Juventus e Torino ha già debuttato domenica pomeriggio e ora chiede spazio per un posto dall’inizio della gara. Ieri è stata la giornata di Andrea Conti, sostituto di Depaoli trasferitosi al Verona. Il terzino arriva l’intero cartellino dal Milan e, come il Venezuelano, ha raggiunto l’accordo per disputare in maglia blucerchiata la seconda parte dell’anno. A questo punto il mirino sarà posizionato sull’esterno d’attacco e sul metodista mentre la dirigenza dovrà sforzarsi di trattenere i pezzi pregiati o tuttavia sacrificarne qualcuno nel segno di un bilancio che è in perdita. Fra campo e mercato gennaio è un mese vitale per il futuro della Sampdoria.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi