Napoli, Inter e Leicester. La Roma si gioca il futuro senza il suo Olimpico

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, Inter e Leicester. La Roma si gioca il futuro senza il suo Olimpico

Dieci giorni per scoprire ove la può arrivare veramente. Da domani al 28 aprile, effettivamente, per i giallorossi ci sarà la prova del nove. Tre trasferte che delineeranno il nel bene o nel male il finale e gli obiettivi di stagione. , e Leicester. Un crescendo boleriano di insidie alle quali la Roma arriva nel suo momento di forma , sia per che per condizione dei calciatori. Mourinho, come palesato con la , guarda finalmente verso la panchina e trova soluzioni che gli piacciono, il Bodo giovedì ha riconsegnato alla squadra la miglior versione di Zaniolo e complessivamente questo si dovrà trovare il modo di inserire gradualmente . Certo per Leonardo non è la situazione più semplice perché i prossimi 270 minuti della Roma richiederanno un enorme dispendio di forze e un’intensità che l’esterno mancino non può avere dopo 9 mesi di stop.

Dieci giorni per scoprire ove la Roma può arrivare veramente. Da domani al 28 aprile, effettivamente, per i giallorossi ci sarà la prova del nove. Tre trasferte che delineeranno il nel bene o nel male il finale e gli obiettivi di stagione. , e Leicester. Un crescendo boleriano di insidie alle quali la Roma arriva nel suo momento di forma migliore, sia per che per condizione dei calciatori. Mourinho, come palesato con la , guarda finalmente verso la panchina e trova soluzioni che gli piacciono, il Bodo giovedì ha riconsegnato alla squadra la miglior versione di Zaniolo e complessivamente questo si dovrà trovare il modo di inserire gradualmente Spinazzola. Certo per Leonardo non è la situazione più semplice perché i prossimi 270 minuti della Roma richiederanno un enorme dispendio di forze e un’intensità che l’esterno mancino non può avere dopo 9 mesi di stop.

Per lo Special One, tuttavia, è tuttavia una soluzione in più in ottica del mese di che chiuderà l’anno. Un mese, il cui umore sarà dettato dai risultati delle tre gare che lo precedono. Impossibile fare calcoli e o tabelle, l’unica certezza è che la Roma si ritroverà ad affrontare tutte le insidie del caso senza l’amico Olimpico. Un fattore da non escludere nonostante dopo pure fuori casa il pubblico giallorossi si è sempre spostato in . Quello a cui tuttavia abbiamo assistito con e Bodo (doppio sold out con il ritorno al 100%) trascende da ogni cosa. L’euforia in città è dilagante e lo dimostra pure la vendita dei blglietti di Roma-Leicester del 5 , aperta subito dopo il triplice fischio di giovedì e già a quota 20 mila tagliandi staccati. Botteghini presi già d’assalto, perché la terza semifinale europea degli ultimi cinque anni deve essere quella del balzo in avanti.

Image:Getty

Segui le Ultime News del
Segui le Ultime Notizie Napoli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi