Cagliari, per Mazzarri una sosta benedetta in attesa del mercato

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Cagliari, per Mazzarri una sosta benedetta in attesa del mercato

Recuperare tutti gli elementi della squadra rossoblù ultimamente indisponibili, fra Covid e infortuni, per riprendere la marcia salvezza che in questo primo scorcio di 2022 pare essere alla portata del Cagliari. È l’obiettivo principale per Walter Mazzarri in questo periodo di sosta per gli impegni delle nazionali sudamericane, mentre gli azzurri Cragno e Joao Pedro saranno impegnati fino a venerdì nello stage di Coverciano agli ordini di Roberto Mancini, con Keita Baldé tuttavia in Camerun con il suo Senegal per la Coppa d’Africa. Con le negativizzazioni di Cragno e Deiola, seguite a quelle dello scorso fine settimana di Aresti, Bellanova, Grassi e Lovato, restano fuori soltanto Lykogiannis e Cavuoti, tuttavia alle prese con il Covid, ma per Mazzarri i prossimi giorni – gli allenamenti in casa Cagliari riprendono nella giornata odierna – saranno utili per proseguire a lavorare con i suoi calciatori con l’obiettivo di assimilare meglio ancora i concetti tattici del tecnico di San Vincenzo.

Recuperare tutti gli elementi della squadra rossoblù ultimamente indisponibili, fra Covid e infortuni, per riprendere la marcia salvezza che in questo primo scorcio di 2022 pare essere alla portata del Cagliari. È l’obiettivo principale per Walter Mazzarri in questo periodo di sosta per gli impegni delle nazionali sudamericane, mentre gli azzurri Cragno e Joao Pedro saranno impegnati fino a venerdì nello stage di Coverciano agli ordini di Roberto Mancini, con Keita Baldé tuttavia in Camerun con il suo Senegal per la Coppa d’Africa. Con le negativizzazioni di Cragno e Deiola, seguite a quelle dello scorso fine settimana di Aresti, Bellanova, Grassi e Lovato, restano fuori soltanto Lykogiannis e Cavuoti, tuttavia alle prese con il Covid, ma per Mazzarri i prossimi giorni – gli allenamenti in casa Cagliari riprendono nella giornata odierna – saranno utili per proseguire a lavorare con i suoi calciatori con l’obiettivo di assimilare meglio ancora i concetti tattici del tecnico di San Vincenzo.

Mercato in uscita caldissimo
In attesa di poter avere al servizio Baselli, è il fronte cessioni a tenere banco a Cagliari. Con tre nomi nello specifico, tutti uruguaiani: Nandez, Oliva, Caceres. Partito Godin, accolto con tutti gli onori a Belo Horizonte dai tifosi dell’Atletico Mineiro, nell’agenda del patron rossoblù Giulini e del diesse Capozucca ci sono le partenze del trio Celeste. Nandez prosegue a essere l’oggetto del desiderio oltre squadre, con la Juventus ultima in ordine di tempo a iscriversi alla corsa al Leon di Maldonado. La possibilità Torino sponda granata pare essere svanita, con il numero 18 rossoblù allettato dalla corte bianconera e del Napoli, che rimane vigile sulla vicenda. Per ciò che riguarda Oliva, viceversa, l’ex Nacional ha rifiutato le offerte arrivate dalla cadetteria (Crotone e Spal in maggior misura) perché spera di fare ritorno in patria, proprio nel club che lo ha formato e lanciato nel calcio professionistico. Chiusura su Caceres, in questo periodo impegnato in Uruguay con la Celeste di Diego Alonso: le offerte di Salernitana e Bordeaux non convincono il Pelado, che potrebbe pure decidere di rimanere in Sardegna fino a giugno, ovvero fino alla fine del contratto con i rossoblù.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi