Napoli, prova dai due volti col Maiorca e Spalletti invoca il mercato

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, prova dai due volti col Maiorca e Spalletti invoca il mercato

Il non va oltre l’1-1 contro il nel secondo test del di Castel di Sangro, il quarto complessivamente nell’estate dei partenopei che ha visto l’ dell’ultimo giunto . Luci ed ombre per la squadra di , come già accaduto contro l’Adana, con una prima adesso di dominio ma senza incidere nell’area piccola (la rete arriva su rigore trasformato da Osimhen, il nuovo rigorista) e con dopo tuttavia responsabile sul pareggio, giunto dopo una respinta troppo centrale del portiere ed in generale in seguito ad un secondo tempo con poca qualità e molto meno controllo del pallone: “Nella seconda frazione di gara abbiamo avuto delle difficoltà nel gestire la palla, viaggiava lentamente e loro erano piazzati”, quanto detto da Spalletti che nel secondo tempo s’è ritrovato senza Fabian, Lobotka e , schierati contemporaneamente nella prima frazione di gare, e con Elmas, Demme ed Anguissa più in imbarazzo nella prima costruzione.

Il Napoli non va oltre l’1-1 contro il nel secondo test del di Castel di Sangro, il quarto complessivamente nell’estate dei partenopei che ha visto l’esordio dell’ultimo giunto . Luci ed ombre per la squadra di , come già accaduto contro l’Adana, con una prima adesso di dominio ma senza incidere nell’area piccola (la rete arriva su rigore trasformato da Osimhen, il nuovo rigorista) e con dopo tuttavia responsabile sul pareggio, giunto dopo una respinta troppo centrale del portiere ed in generale in seguito ad un secondo tempo con poca qualità e molto meno controllo del pallone: “Nella seconda frazione di gara abbiamo avuto delle difficoltà nel gestire la palla, viaggiava lentamente e loro erano piazzati”, quanto detto da Spalletti che nel secondo tempo s’è ritrovato senza Fabian, Lobotka e Zielinski, schierati contemporaneamente nella prima frazione di gare, e con Elmas, Demme ed Anguissa più in imbarazzo nella prima costruzione.

Serve l’accelerata sul mercato
Spalletti non si tira indietro e torna a parlare pure del mercato: “Acquisti? Questo lo sa la società. Ne abbiamo parlato e se capiterà l’opportunità dentro quella che è la possibilità dei nostri stipendi… fin dal momento in cui giunsi bisogna abbassarli (ride, ndr) ma adesso una bella fetta l’abbiamo tolta e adesso vediamo di completare e migliorare la nostra squadra”. L’attesa è per il portiere, con l’accordo col per Kepa ad un passo, ma pure per Raspadori che permetterebbe di passare al 4-2-3-1 oltre a come alternativa ad Osimhen (per il partente ).

Image:Getty

Segui le Ultime News del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi