Napoli, segnali di crescita col Girona: Spalletti esalta Kvara ed attende il portiere

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Napoli, segnali di crescita col Girona: Spalletti esalta Kvara ed attende il portiere

Segnali di miglioramenti verso il campionato. Dopo i due pareggi contro Adana e Maiorca, il Napoli trova l’affermazione al terzo test internazionale contro il Girona e in maggior misura mostra segnali di crescita sul piano della condizione. 3-1 il punteggio finale con la formazione titolare (c’è Fabian con Lobotka e Anguissa e non Zielinski) che rimane sul terreno di gioco quasi 70′ ed esce dopo in blocco (tranne Kvaratskhelia, subentrato a metà primo tempo per un acciaccato Politano) sull’1-1. Vantaggio su autogol dell’ex Lopez, propiziato da un brillante Lozano, e pareggio dopo una bella giocata degli spagnoli poco dopo aver sfiorato reiteratamente il 2-0 con Osimhen.

Segnali di miglioramenti verso il campionato. Dopo i due pareggi contro Adana e Maiorca, il Napoli trova l’affermazione al terzo test internazionale contro il Girona e in maggior misura mostra segnali di crescita sul piano della condizione. 3-1 il punteggio finale con la formazione titolare (c’è Fabian con Lobotka e Anguissa e non Zielinski) che rimane sul terreno di gioco quasi 70′ ed esce dopo in blocco (tranne Kvaratskhelia, subentrato a metà primo tempo per un acciaccato Politano) sull’1-1. Vantaggio su autogol dell’ex Lopez, propiziato da un brillante Lozano, e pareggio dopo una bella giocata degli spagnoli poco dopo aver sfiorato reiteratamente il 2-0 con Osimhen.

Spalletti soddisfatto – Buone risposte pure dai calciatori subentrati, cominciando da Zerbin autore pure dell’assist per il 2-1 di Petagna. Il tris è firmato da Kvaratskhelia dal dischetto, dopo essersi procurato il penalty, coronando un’altra prova con grandi giocate. “Sono abbastanza soddisfatto – quanto pronunciato da Spalletti al fischio finale – abbiamo pressato subito e recuperato palla tante volte, dopo nella pulizia del possesso non siamo stati in questo modo limpidi. Dovremo essere più corti, non allungarci, aumentando un po’ il fiato perché siamo arrivati fino al 65′ ed adesso c’è da arrivare fino al 90′”, mentre l’elogio è per Kvaratskhelia: “Ha queste potenzialità, punta, è tecnico, esce da situazioni allorchè nessuno se lo aspetta e ti dà lo sbocco. Ve ne siete accorti che è forte… noi lo era a noi noto (ride, ndr)”.

Aspettando il portiere. O più di uno – “Ha fatto due di buoni interventi, ho letto che l’altra volta gli si è detto qualche cosa… Noi puntiamo ai doppi ruoli in ogni reparto e Meret ne è uno, valuteremo il mercato”, il virgolettato di Spalletti su Alex Meret, ma per la verità il Napoli potrebbe andare non su un portiere da affiancargli, ma su due estremi giocatori di difesa. Il portiere del Napoli, effettivamente, come anticipato da Tmw può finire allo Spezia (a titolo temporaneo, ma prima deve effettuare il rinnovo de l’accordo prossimo al termine a giugno) e prima bisogna stringere per Kepa, l’obiettivo portiere: la contrattazione col Chelsea va avanti continuamente per trovare tutti gli accordi sulla suddivisione del pesante ingaggio dello spagnolo ed pure sui bonus che chiedono gli inglesi per dare l’ok al prestito oneroso.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Scelte da noi