Napoli, si chiude la rivoluzione estiva: abbassati ingaggi ed età media ed adesso parola al campo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, si chiude al rivoluzione estiva: abbassati ingaggi ed età media ed ora parola al campo

Nessun colpo di scena nell’ultimo giorno di mercato. La sessione estiva del s’è chiusa concludendo operazioni minori come Palmiero l’intero cartellino al , il baby talento Ambrosino a titolo temporaneo al ed Adam al (per 3mln di euro più 2 di bonus e un 40% sulla futura rivendita).

Operazioni che non spostano il giudizio tracciato da tempo su quest’estate del che verrà ricordata come quella della più grande rivoluzione in cui la società di ha tagliato il monte stipendi e ringiovanito il team.

Se da un parere tecnico sarà il campo a dare un giudizio, economicamente il è riuscito a districarsi evitando altre future partenze a zero, monetizzando dai calciatori quasi scaduto: 40mln di euro dal per e circa 23 da Fabian Ruiz, finanziando in questo modo una parte degli investimenti insieme alle risorse liberate dagli ingaggi pesanti di elementi come Insigne, , ed Ospina.

 

PORTIERE E DIFESA – Non è riuscito il colpaccio Navas, ma è giunto un profilo esperto come Sirigu e per lo meno per adesso la titolarità è di che per questa ragione potrebbe pure effettuare il rinnovo de l’accordo. Nel reparto arretrato il Napoli s’è mosso in anticipo con Olivera, consapevole dell’addio di e dell’ingaggio pesante liberato, mentre il tentativo disperato per il rinnovo di Koulibaly è naufragato a Dimaro ma Kim è giunto ad ogni modo in maniera tempestiva. Ostigard è la botta viceversa per presente e in maggior misura futuro invece di Tuanzebe, partito per fine prestito senza mai convincere.

CENTROCAMPO – In mediana non c’è stato niente da fare per il rinnovo di Fabian Ruiz, proiettato ai super-ingaggi da svincolato, ma il Napoli è riuscito a chiudere un’operazione conveniente per 23mln di euro col PSG. Al suo posto, per lo meno numericamente e non per caratteristiche, , a titolo temporaneo quasi gratuito con riscatto a 30mln di euro, oltre al ritorno di Gaetano che Spalletti ha voluto trattenere in rosa bloccando il ritorno a titolo temporaneo alla .

ATTACCO – Parecchi i movimenti: via Insigne e risparmiando circa 20mln lordi e Petagna (per 2,5mln di prestito e circa 12,5 fra bonus e riscatto); bloccato già da prima dell’inizio del mercato Kvaratskhelia per 10mln di euro, dal Verona (per 3mln di prestito e 15 di riscatto) dopo una lunga attesa, ed per concludere Raspadori per 5mln di euro di prestito, 25mln di riscatto ed altri 5 di bonus.

Nel gruppo è rimasto il rientrante Zerbin, apprezzato da Spalletti per la duttilità.

Image:Getty

Segui le Ultime News del Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi