Cremonese-Sampdoria 0-1, le pagelle: Audero provvidenziale. Dessers, errore decisivo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Cremonese-Sampdoria 0-1, le pagelle: Audero provvidenziale. Dessers, errore decisivo

( a cura di Alessio Bonavoglia)
Carnesecchi 5.5 – Poco impegnato nella prima frazione di gare, bravissimo su Gabbiadini alla mezzora. Qualche colpa su gol di Colley.
Aiwu 6 – Si nota poco ma è bravo in maggior misura a far partire l’azione. Un po’ in imbarazzo nella seconda parte del secondo tempo.
Bianchetti 6 – Buona guardia su Caputo, guida bene il suo reparto.
Lochoshvili 6 – Un po’ disattento su una palla in area nel corso del primo tempo che avrebbe potuto mettere in seria difficoltà i suoi. Dall’ 81’ Buonaiuto sv
Sernicola 6.5 – Attento in fase difensiva, molto bene in fase offensiva. I suoi inserimenti mettono molte volte in crisi la linea difensiva della Samp.
Meite 6.5 – Autore di una fantastica gara dal parere fisico, l’ex riesce pure a giocare bene tecnicamente e ad inserirsi regolarmente. Dall’ 81’ Afena-Gyan sv
Pickel 6 – Ha due volte sui suoi piedi l’opportunità di battere Audero, ma non ci riesce pure per colpa dell’estremo difensore blucerchiato. Dall’ 81’ Quagliata sv
Ascaibar 6.5 – Buonissima prova del metodista argentino che fa girare la Cremonese.
Valeri 7 – Il dei suoi. Spinge tantissimo, crossa e arriva molte volte alla conclusione.
Dessers 5 – Partita macchiata dal rigore sbagliato a inizio primo tempo. Si muove bene ma non riesce ad incidere. Dal 65’ Ciofani 5.5 – Non riesce ad incidere come sperato da Alvini. Sul finale recrimina per un fallo di Amione ai suoi danni in area.
Okereke 6.5 – Nella prima frazione di gare è l’uomo più per la sua squadra. Sui muove tanto e bene, ma nell’area piccola è poco preciso.
Allenatore 6 – Prepara molto bene la sfida, ma i suoi non riescono a metterla dentro. Prende gol su una palla inattiva. non meritata, ma la è amara e non sorride al mister della Cremonese.

– – –

(pagelle a cura di Gaetano Mocciaro)
Audero 7 – Provvidenza. Il penalty neutralizzato a Dessers al 7′ è chiaramente l’intervento che decide l’incontro, ma si mette in mostra con interventi notevoli pure nel corso della gara.
Bereszynski 6 – Valeri gli va via in un’opportunità quasi mandando in gol Sernicola. Il polacco per il resto riesce a arginare bene la sua zona.
Amione 5 – In Serie A aveva giocato solo alla prima giornata, col contro il : fu un disastro. Stankovic gli dà una possibilità a Cremona e dopo pochi minuti causa un rigore con un pestone in ritardo su Okereke. Non molto bene.
Colley 7 – Ingenuo nel farsi ammonire per proteste dopo 6 minuti, è ciononostante attento nonostante la spada di Damocle. Le incertezze viste nel corso della gara sono spazzate via da un gol pesantissimo.
Murru 5.5 – Prima da titolare in , garantisce un po’ di spinta pure se in fase d’appoggio sbaglia qualche cosa. Dal 46′ Augello 6.5 – Altro impatto rispetto al predecessore. Alza il baricentro della squadra, sfiora la rete e poi avvia l’azione della rete di Colley.
5.5 – El General prova ad arginare in fase d’interdizione un avversrio ben più convinto di vincere. Non sempre ci riesce. Dal 61′ Yepes 6 – Lo spagnolo ci sa fare. Bravo in appoggio e nella gestione del pallone.
5.5 – Garantisce più dinamismo di Rincon, svariando su tutta la zona centrale del campo e provando pure a ribaltare l’azione. Pure lui ciononostante è schiacciato dalla morsa grigiorossa. Dal 46′ Villar 6 – Una volta di qualità, giostra bene il pallone.
Pussetto 5 – Non memorabile la prima da titolare per l’argentino, poco pericoloso e ancor meno preciso. Dal 54′ Leris 5 – Il suo ingresso non migliora le cose. Poco coinvolto e poco preciso.
Sabiri 5 – Non trova il guizzo, il cartellino giallo sì. Serata complicata. Dal 61′ Gabbiadini 6.5 – In poco tempo è più pericoloso di Caputo. Serve l’assist per Colley.
Djuricic 6 – Sicuramente il dei trequartisti, per lo meno per la generosità. Ripiega molte volte dando una mano alla squadra in imbarazzo ed è preciso in appoggio.
Caputo 5 – Poco aiutato dalla squadra, vede raramente il pallone. Figurarsi la porta avversaria.
Allenatore 6.5 – Difficile dire se sia più bravo o più fortunato. Sicuramente ci sono buoni motivi per pensare che sia tutte e due le cose. La squadra soffre per molto tempo, ma è capace a tenere botta. La mossa dei 5 cambi in un quarto d’adesso dà la scossa e persino una vittoria per certi versi non attesa.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi