Napoli, Spalletti e l'incrocio con Gasperini: partita fra le due sorprese del campionato

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Napoli, Spalletti e l'incrocio con Gasperini: sfida tra le due sorprese del campionato

Il non vorrebbe avere fermarsi ed è atteso dalla partita sempre ostica sul campo dell’. Quella di Bergamo sarà pure il match a distanza fra Gian Piero e . Al di là della solita partita a scacchi che giocheranno i due , tuttavia più imprevedibile e interessante includendo nella considerazione le modifiche portate dal tecnico dei bergamaschi ed il livello raggiunto dai partenopei, sarà il match innanzitutto fra due tecnici capaci continuamente di reinventarsi, formando subito due gruppi importanti dopo mesi estivi non per entrambi. Da un lato un nuovo inizio dopo l’ultimo deludente e senza troppi investimenti, dall’altro una mezza rivoluzione dell’organico abbassando il monte stipendi, ma entrambi accomunati dalla capacità di assemblare subito squadre di livello e che non a caso si ritrovano primo e secondo in .

Due squadre in estate lontane dalla zona Champions
I meriti di e Gasperini sono clamorosi se ripensiamo alle solite griglie estive. Ed pure quelle di fine estate collocavano le due squadre fuori dalle posizioni Champions, se non addirittura lontane o fuori dalle posizioni europee. Pronostici condizionati dal , più per i nomi poco conosciuti che concretamente dalle operazioni condotte per la verità, ma pure dalla filosofia delle due proprietà. Ed viceversa i bergamaschi ha saputo rilanciarsi con un ottimo inizio ed il addirittura sta marciando macinando gioco e primato in ed pure in .

Come giocherà i bergamaschi?
E ciò che si starà chiedendo Spalletti. Se il ha una sua identità consolidata, i bergamaschi s’è rinnovata con un atteggiamento più pratico, rinunciando molte volte al possesso (la scorsa stagione era 5°, a questo punto terz’ultima col 44% di media) ed alla pressione ultra-offensiva, abbassando un po’ il baricentro per in seguito ripartire. Un lavoro che ha portato i bergamaschi a costruire qualche cosa in meno, ma a migliorare notevolmente i numeri difensivi e costruirsi un’ottima , perdendo solo con la che tuttavia ha avuto vita facile. Col Napoli si vedrà la stessa Atalanta operaia o tornerà quella iper-aggressiva in pressione alta?

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi