Salernitana e mercato, pausa di riflessione. Occorrono 4 rinforzi per blindare la salvezza

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Salernitana e mercato, pausa di riflessione. Occorrono 4 rinforzi per blindare la salvezza

Se fino a qualche giorno fa l’obiettivo della era quello di annunciare i primi colpi prima della gara contro il , nella giornata odierna la strategia potrebbe pertanto essere cambiata. Il patron , del resto, è stato chiaro: il +10 sulla zona retrocessione viene ritenuto alquanto rassicurante, c’è la certezza di aver allestito in estate un’ottima rosa e la priorità è quella di valorizzare in pieno il parco calciatori libero provando a rimpinguare la squadra con qualche giovane di prospettiva. Includendo nella considerazione, tuttavia, che contro il saranno assenti 4 titolari come , , Mazzocchi e Maggiore e che tre su quattro sono alle prese con infortuni piuttosto seri, indugiare può essere arma a doppio taglio. Perchè il calendario della Salernitana è tremendo, il più complicato fra le squadre che lottano per non retrocedere. E mister , a rischio esonero fino a poche settimane fa, si ritrova con calciatori che non rientrano nei suoi piani o che non hanno dato alcun contributo alla causa. Dei volti nuovi, del resto, solo Dia, Piatek e Candreva hanno lasciato il segno. Per il resto tirano la carretta i vari Gyomber, Fazio, Coulibaly, Mazzocchi e che già facevano parte del gruppo nei mesi passati.

Ad ogni modo occorrono un portiere (pure se non esclude scelte diverse, ieri colloquio con ), un centrale di difesa esperto (e in questo caso potrebbe slittare il rinnovo di Gyomber), un esterno destro (Zanoli o Zortea), come minimo un metodista (Demme il sogno, piace Zurkowski) e un giocatore offensivo fisicamente forte che possa sopperire alle lacune tecnico-tattiche palesate dalla compagine di Nicola. Fosse destinato alla partenza potrebbe tornare , si valuta pure il profilo di Felix che De Sanctis stima molto. Ma ad nella giornata odierna, per stessa ammissione del club, non esistono trattative concrete o in stato avanzato ma soltanto chiacchierate informali e scambi di battute fra agenti, società, dirigenti e . Da qui al 4 gennaio i s’aspettano la botta, il sogno è di mettere nuovamente lo sgambetto al Milan come accaduto a febbraio scorso in un Arechi da brividi. Opportuno: fra abbonati e paganti superata quota 21000 nonostante la dei prezzi al rialzo. A breve dovrebbe partire pure la vendita per il settore dedicato alla tifoseria ospite, altri 2000 sicuri. Poche le possibilità che il Comune riapra improvvisamente la curva Nord superiore riportando la capienza alle 37500 unità originarie.

Image:Getty

Segui le Ultime News Calciomercato Napoli
Segui le Ultime Notizie Napoli Calcio

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Scelte da noi